37a Coppa Piemonte “Trofeo Fratel Giovanni Dellarole”. TERZO WEEKEND DI COPPA PIEMONTE: ACQUI E VILLAFRANCA CHIUDONO PRIME. SABATO 12 ULTIMO GIRONCINO MASCHILE

Con la 3a giornata della 37a Coppa Piemonte “Trofeo Fratel Giovanni Dellarole” si chiude ufficialmente la prima fase di qualificazione. A dire il vero si è chiusa solo la fase femminile, perché nel settore maschile bisognerà attendere il gironcino supplementare di sabato 12 tra le squadre che nelle tre giornate hanno riposato, per definire la classifica avulsa finale.

Coppa Piemonte maschile
Tutto in sospeso, perché l’Ascot Lasalliano è tra le squadre che daranno vita sabato 12 al girone supplementare alla “Parri” di Torino (avversarie Polisportiva Venaria 15° con 5 punti e La Bussola Beinasco, ultimo con 1 punto) ed è pienamente in corsa qualificazione alle Semifinali. Vasta la gamma di possibilità, la più probabile è che aggiudicandosi i due confronti 3-0  (cosa abbastanza possibile vista la differenza tra le formazioni, anche se poi il campo può sempre cambiare tutto) i torinesi si classificheranno al 2° posto a quota 16, dietro alla capolista ormai sicura Negrini Gioielli Cte La Bollente Acqui. In questo caso nel girone di Acqui si posizionerebbero la 4a e la 5a, ovvero Stamperia Alicese Santhià ed Erreesse Pavic Romagnano, mentre in quello di Torino andrebbero la 3a e la 6a, cioè Artivolley e Hasta Volley. Per trovare altre possibilità bisognerà aspettare i risultati di sabato 12, con la Pallavolo Torino, attualmente al 6° posto a quota 11, che saluterà le semifinali non appena l’Ascot vincerà 2 set scavalcandola, recriminando così non poco sui set persi ad Alba, 2 contro i padroni di casa e uno coi giovani del Parella.
Il Lasalliano in questa tornata ha comunque perso i primi set stagionali, e pure sul proprio campo, uno contro i giovani del Cuneo e uno nel big match con il Pavic.
Le uniche a fare bottino pieno sono state La Bollente (contro Multimed Red Vercelli di D e Hasta) e Artivolley (con Sant’Anna di D e Borgofranco), così gli acquesi hanno conquistato il vertice con 17 punti, mentre i collegnesi a 15 sono al momento secondi, alla pari del Santhià (vittorioso a Novara 1-2 e 3-0 con la Scuola Pallavolo Biellese, e poi il giorno dopo in gran festa per la celebrazione del 50° anniversario della comparsa della pallavolo in città nel 1969, mentre la prima presenza in Fipav arriverà nel 1972, il che darà modo di festeggiare un altro Cinquantenario tra breve…).
Chiude risalendo la classifica dal terzultimo al 10° posto la CerealTerra Pivielle, che al “PalaD’Oria” di Ciriè ha battuto 3-0 la Polisportiva Venaria e 2-1 il Volley San Paolo.

Coppa Piemonte femminile
La regina di Coppa è il Ricotto Villafranca, unica formazione a non aver mai perso un set nelle 3 giornate di gara: nell’ultima tornata al “PalaPininfarina” di Santena si sono arrese anche le padrone di casa e la neo promossa Sole di San Martino El Gall. Il Santena, pur cedendo alle albesi 1-2 si è qualificato comunque ai quarti di finale, scendendo al 9° posto a 13 punti e quindi ritroverà proprio il Villafranca nei quarti, stavolta con scambio di parterre.
Tre le formazioni arrivate a quota 17, che quindi saranno teste di serie nel prossimo turno ospitando il concentramento dell’8 dicembre. Il Pizza Club Issa Novara allo “Sport Club” di Venaria ha perso il suo primo set contro il Bonprix Teamvolley, per poi superare 0-3 le venariesi del Real Volley ma per sua fortuna la stessa cosa è capitata al Finimpianti Rivarolo a Montalto, vittorioso 1-2 nel derby canavesano e poi 3-0 con il Gilber Gaglianico. A Ovada, contro Cascine Rasore e il Caffè Mokaor Vercelli, doppio 3-0 invece per le alessandrine dell’Evo Volley, che così entrano nel poker delle organizzatrici della seconda fase (a Casale, dove ha giocato il concentramento della seconda giornata e dove giocherà la prima parte del campionato, o al “PalaCima” di Alessandria dove si alternerà nella seconda fase della Serie C?).
Sale al 5° posto a 16 punti l’AutoFrancia Torino, che a Rivalta ha battuto due formazioni di Serie D, l’Union 0-3 e il Lilliput Settimo 2-1. E migliora la sua posizione anche l’Isil, che ad Almese sale al 6° posto con 16 punti superando 2-1 il La Folgore Carrozzeria Mescia San Mauro e 3-0 il Vbc Savigliano, che si qualifica pur scendendo all’11° posto, e avrà modo di rifarsi proprio con le almesine sul campo di Rivarolo. Scende invece al 7° posto a quota 15 il Fortitudo Occimiano Nuova Elva, che a Gavi prima perde 2-1 con le padrone di casa del Tre Colli e poi si riscatta 3-0 col PlayAsti Chieri ‘76.
E chiudiamo con altri tre team in ascesa tra le prime 12. Il Vega Occhiali Rosaltiora approfitta del turno in casa a Verbania battendo 3-0 l’Igor Agil Trecate e 2-1 il Direma Team Volley Novara conquistando l’8a piazza solitaria a 14 punti. Finisce 10° a pari punti, 13, dietro il Santena, il Montalto, grazie al 3-0 al Gaglianico. E infine, proprio sul filo di lana, conquista la qualificazione, unica squadra di Serie D a riuscirci, il San Giorgio Cascina Capello che sul suo campo chierese batte 2-1 l’Insieme Racco Savi e lo Zs Ch Valenza, raggiungendo il 12° posto con 12 punti, estromettendo per quoziente punti (1,21 a 1,17, salvo comunicazioni ufficiali della Commissione Gare) una delle favorite, il BlueTorino Valentino Volpianese, che deve recriminare più che per il set lasciato al Nixsa Allotreb sabato scorso a quelli persi nelle precedenti settimane, soprattutto quelli in casa.
In quattro erano in corsa per l’ingresso alle Semifinali della Coppa di Serie D e hanno confermato la posizione: Labor Volley (vittoria 2-1 al Pramotton Fenusma e sconfitta 1-2 sul campo del CalTon Caluso a San Giorgio Canavese), Scurato Novara (doppio 2-1 al “PalaLancia” di Chivasso con Fortitudo e Lasalliano Sangip), Marene e Busca. Meglio di loro però ha fatto il Minimold Balamunt, che centrando il bottino pieno in casa a Lanzo contro Tuttoporte Lasalliano e Mtv Fiorentini Testona ha raggiunto la 14a posizione generale, diventando così la migliore tra quelle della sua categoria e quindi testa di serie per le Semifinali. L’altra ad ospitare la seconda fase sarà il Busca, che nel confronto diretto con il Marene ha vinto 2-1 (entrambe poi vincitirici 3-0 sull’InVolley Piemonte). E ci sarà anche il Nixsa Allotreb, sceso dal gruppo delle migliori 12 per aver conquistato solo 2 punti nei confronti persi 1-2 a Torino con la Safa 2000 e il Valentino Volpianese.

Domenica 8 dicembre i quarti femminili e le semifinali della D/F
In attesa della conferma ufficiale, questi i quarti della Coppa Piemonte principale femminile:
Girone 1: 1) Ricotto Villafranca; 8) Vega Occhiali Rosaltiora Verbania; 9) Ser Santena ‘95
Girone 2: 2) Pizza Club Issa Novara; 7) Fortitudo Occimiano Nuova Elva; 10) Montalto
Girone 3: 3) Finimpianti Rivarolo, 6) Isil Almese Massi; 11) Vbc Savigliano
Girone 4: 4) Evo Volley Alessandria; 5) AutoFrancia Torino; 12) S.Giorgio Chieri Cascina Capello
Le vincenti giocheranno le semifinali (abbinamenti 1-4/ 2-3) al mattino di domenica 2 febbraio 2020.
E, sempre in attesa dell’ufficialità, ecco i due gironi delle semifinali della Serie D:
Girone 1: 1) Minimold Balamunt; 4) Marene; 5) DF Scurato Novara
Girone 2: 2) Busca; 3) Nixsa Allotreb Torino; 6)  Labor Volley
Le vincenti giocheranno la Finalissima domenica 2 febbraio 2020.

 

37a Coppa Piemonte “Trofeo Fratel Giovanni Dellarole” - Savigliano - Almese
37a Coppa Piemonte “Trofeo Fratel Giovanni Dellarole”  - Savigliano - Almese
7 oggetti « 1 di 7 »