IL “PREMIO FEDERICA DE LUCA” 2019 ALLA PIEMONTESE RACHELA PRISTERA’

Importante riconoscimento per il settore arbitri regionale piemontese, che continua a dare prova della sua validità anche a livello nazionale.
A Rachela Pristerà infatti, è stato assegnato il “Premio Federica De Luca“ 2018-2019, istituito due anni fa dal Consiglio Federale della Fipav e consegnato a Martina Franca (Ta) domenica 6 ottobre, in occasione del raduno d’inizio anno degli Arbitri di ruolo B.
Il premio vuole essere un riconoscimento “all’ufficiale di gara donna di Categoria Nazionale che si è particolarmente distinta per l’impegno e la passione a livello dirigenziale periferico”, nel corso dell’ultima stagione.
Ma ancor di più si vuole sensibilizzare l’attenzione sul tema legato alla “lotta alla violenza sulle donne”, per il quale il settore ufficiali di gara di qualunque livello e regione esprime il suo “no”, proprio in memoria della 29enne tarantina, arbitra e Commissario degli Ufficiali di Gara del Comitato jonico, picchiata e soffocata dal marito, che dopo aver ucciso anche il figlioletto di 4 anni si tolse la vita sparandosi, nel giugno del 2016.
“Come arbitro – commenta Rachela Pristerà – come responsabile regionale degli arbitri, ma soprattutto come donna, sono vicina a questi genitori e tiferò sempre, spudoratamente, per le Donne. Dico “No” anche io, e sarò portavoce del messaggio affinché non capiti mai più”. 

Si è inoltre concluso domenica 29 settembre a Tivoli (Roma) il raduno di inizio stagione degli arbitri di Serie A e dei delegati arbitrali. Una “tre giorni” in cui gli arbitri hanno affrontato temi tecnici gestionali e prestazionali sulla forma fisica. In questa direzione c’è stato anche l’intervento di Julio Velasco, direttore tecnico del settore giovanile maschile.
Per i “fischietti” della Serie A piemontese (Marco Pasin, Rachela Pristerà, Mauro Goitre, Marco Braico, Giuliano Venturi e il delegato Gabriele Balboni) la stagione agonistica 2019-2020 è iniziata domenica scorsa, con la partenza del campionato di A2 femminile, che ha visto il debutto di Marco Pasin a Mondovì come secondo in Lpm Bam Mondovì – Macerata.