B/M: CUNEO-NOVI, ORA LO SCONTRO DIRETTO. B1/F: PINEROLO RITORNA IN A2 DOPO 25 ANNI. B2/F: IL PAVIC RICONQUISTA I PLAYOFF

La 12a e penultima giornata sigla l’undicesima vittoria delle piemontesi sulle formazioni delle altre regioni nel girone di ritorno, un 6-4 ancora grazie ai maschi che si impongono 3-0 (3 i derby), mentre le ragazze al momento perdono 3-4 (2 i derby), quando manca una gara che sarà recuperata in settimana.
Arriva finalmente il verdetto definitivo tanto atteso in testa, quello di una formazione piemontese promossa, grazie al Pinerolo che sale in A2 femminile dal girone A della B1. Confermate aritmeticamente tutte le 4 presenze su 6 posti disponibili per i playoff, e già diventate purtroppo quattro le retrocessioni aritmetiche, tre dalla B2/F, una in B/M (ancora da decidere se tra Acqui o Fossano nello scontro diretto), l’unico verdetto che ancora manca riguarda i Playout maschili.

Serie B maschile
Tutto ancora aperto in testa e in coda nel girone A.
Manca il colpo del ko con un turno d’anticipo l’UbiBanca San Bernardo Cuneo, che si fa rimontare nel derby al “PalaLanghe” dal Mercatò Alba da 1-2 a 3-2, lasciando i punti che valevano il 2° posto aritmetico e dunque i Playoff certi (Crusca 20, Avalle 18, Miglietta 15, Gonella 10 per i padroni di casa; Ariaudo 20, Galaverna 17, Perla 13, Vittone 10 per gli ospiti). Invece, il Novi fa il secondo colpo stagionale con il Saronno 3-1, unica formazione ad aver battuto due volte la capolista, e arriva a -2 proprio alla vigilia dello scontro diretto finale, che sabato 5 maggio alle 18 vedrà impegnate le due squadre al “PalaUbiBanca” a San Rocco Castagneretta.
Nonostante la vittoria interna 3-0 sull’Albisola a Ciriè, la Ceralterra Pivielle resta fuori da questa corsa, a -3 dai cuneesi e sotto di uno dagli albesi, alla portata ormai solo del 3° posto sicuro in caso di vittoria netta a Malnate. Risultato su cui punta il Mercatò Crf Fossano per provare la salvezza diretta, ancora possibile, a patto però di andare a vincere alla “Mombarone” di Acqui lo scontro diretto dell’ultima giornata. Nel quale i padroni di casa però, possono ancora trovare a loro volta almeno la carta playout, sui quali puntare per la permanenza in categoria, a scapito proprio dei fossanesi. Entrambe ci arrivano col morale a mille, frutto di due nette vittorie in soli tre set, dei cuneesi in casa nel derby col Gerbaudo Savigliano e del La Bollente Negrini Gioielli Cte sul campo del già condannato Caronno.
Insomma, ci resta ancora molto da vedere, e chissà che non ci scappino delle sorprese.
Nella pancia del gruppo invece tutto tranquillo. Il derby torinese posticipato a martedì 1° maggio ha visto la vittoria al “PalaBurgo” di San Mauro dei padroni di casa del Sant’Anna TomCar 3-0 sul Parella, con tanto di sorpasso e allungo +3 in classifica.
Sabato 5 maggio il programma degli incontri in simultanea alle 18 sarà completato dal derby di Savigliano tra Gerbaudo e Sant’Anna, il Parella ospita il Garlasco, mentre l’Alba sarà a Saronno.
Classifica: Saronno 60; UbiBanca San Bernardo Cuneo 54; Novi 52; Pivielle CerealTerra Ciriè 51; Sant’Anna TomCar San Mauro 48; Parella 45; Gerbaudo Savigliano 40; Mercatò Alba 39; Garlasco 36; Yaka Malnate 28; Mercatò Crf Fossano 25; La Bollente Negrini Gioielli Cte Acqui 23: Ets International Caronno Va 14; Spinnaker Albisola 10.
Saronno ai playoff; Ets Intarnational Caronno e Spinnaker Albisola retrocesse in C.

Serie B1 femminile
La festa promozione dell’Eurospin Ford Sara è arrivata in grande stile sabato 28 al palazzetto di viale Grande Torino a Pinerolo, un momento che le padrone di casa si aspettavano da 25 anni, stagione 1992-93 chiusa al 16° posto con 2 punti e retrocessione dopo sei anni di cadetteria, con due quinti posti alla guida del tecnico Claudio Mina. La vittoria 3-0 contro il fanalino di coda Alfieri Cagliari è arrivata in un’oretta di gioco, col tecnico Massimo Moglio che ha potuto far ruotare la rosa, dando modo a tutte le giocatrici di fare la giusta passerella al termine di un’annata eccezionale, chiusa col botto atteso da tantissime stagioni.
Altro risultato certo, il 2° posto del Lilliput Settimo, grazie alla vittoria sul campo del Lurano 0-3 nel posticipo di martedì 1° maggio, che vale i Playoff promozione, altra meritata appendice per una stagione d’alto livello, dopo la scelta di lasciare la A2 al termine dello scorso anno e il completo rinnovo della formazione biancazzurra guidata da Maurizio Venco.
Verdetto invece che non si completa in coda, dove resta aperta la lotta tra Parella e Gorla, con le varesine che tentano il colpo di coda superando l’Albese e arrivano a -2, mentre le torinesi, sempre senza bomber Varaldo, non riescono a centrare il punto salvezza, battute in casa dal Don Colleoni 0-3 (Ortolani 13, Cicogna 10). Ormai tranquillo da tempo l’Acqui, che torna a mani vuote dallo scontro diretto di Palau, che porta il Capo d’Orso al 6° posto avanti +3.
Sabato 5 maggio alle 21 gita del Pinerolo nel comasco ad Albese; il Lilliput si allena in casa al “PalaSanBenigno” con il Vigevano, formazione di Stefano Colombo, nuovo selezionaltore del Club Piemonte femminile, accreditata alla vigilia ma scivolata indietro cammin facendo; festa casalinga alla “Mombarone” di Acqui per l’Arredo Frigo Makhymo che ospita il Brembo. Unica a dover fare sul serio sarà il Parella, impegnato a Garlasco e con un orecchio a Trescore Balneario, dove gioca il Gorla contro il Don Colleoni.
Classifica: Eurospin Ford Sara Pinerolo 66; Lilliput Settimo 61; Abo Offanengo 55; Don Colleoni 51; Florens Re Marcello Vigevano 50; Capo D’Orso Palau 43; Arredo Frigo Makhymo Acqui 40; Pneumax Lurano 37; Tecnoteam Albese 35; Volley 2001 Garlasco 33; Parella 22; Cosmel Gorla 20; Brembo 12; Alfieri Cagliari 0.
Eurospin Ford Sara Pinerolo promosso in A2; Lilliput Settimo ai playoff; Brembo e Alfieri Cagliari retrocesse in B2.

Serie B2 femminile
L’unico motivo della penultima giornata era la ricerca del punto playoff da parte del Pavic Palzola Romagnano a Varese sul campo del Tempocasa, arrivato però solo al terzo set, visto che le padrone di casa si erano imposte nel set d’apertura. Tutto il resto era ormai decretato, così ora non serviranno più, se non a completare il programma da mandare in archivio, nè il recupero di giovedì 3 tra Canavese e Trecate nè l’intera ultima giornata.
Il derby Caselle-Lingotto ha visto la vittoria 0-3 delle torinesi, mentre la Prochimica Novarese Virtus Biella si è imposta mercoledì 2 maggio 3-0 al Busto Unet E-Work nel posticipo e nelle due trasferte liguri sono arrivate due sconfitte per il Rivarolo a Genova e per il Lilliput ad Albisola.
Sabato 5 maggio, anticipo alle 18,30 di Lilliput-Caselle, quindi alle 21 Lingotto-Biella, Pavic-Genova, Trecate-Futura Giovani Busto, Busto Unet-Canavese e Rivarolo-Varese.
Classifica: Futura Giovani Busto Arsizio 71; Prochimica Novarese Virtus Biella 60; Palzola Pavic Romagnano 54; Iglina Albisola 49; Labormet Due Lingotto 45; Normac Genova, Caselle 40; Igor Agil Trecate* 38; Tempocasa Varese 33; Unet E-Work Busto Arsizio 32; ABi Logistics Canavese Ivrea* 24; Orago 20; Finimpianti Rivarolo 13; Lilliput Settimo 3. *una partita in meno.
Futura Giovani Busto Arsizio promossa in B1. Prochimica Novarese Virtus Biella e Palzola Pavic Romagnano ai playoff. ABi Logistics Canavese Ivrea, Orago, Finimpianti Rivarolo e Lilliput Settimo retrocesse in C.

 

B/M Chissà cosa bolle in pentola a Novi prima dello scontro decisivo per i playoff a Cuneo...
B/M Chissà cosa bolle in pentola a Novi prima dello scontro decisivo per i playoff a Cuneo...
4 oggetti « 1 di 4 »