B/M: CUNEO RINGRAZIA NOVI E ALLUNGA A +4. B1/F: PINEROLO A UN PUNTO DALLA A2. B2/F: BIELLA CONQUISTA I SUOI PRIMI PLAYOFF.

La 10a giornata di ritorno registra la nona supremazia delle formazioni piemontesi su quelle delle altre regioni nel girone di ritorno, stavolta un risicato 4-3 in totale, grazie alle ragazze, vittoriose 4-2 (3 i derby) mentre i maschi nel giorno dei 4 derby cedono 0-1.
Arrivano i primi verdetti in testa e in coda ai tre gironi interessati dalle nostre 21 squadre: una formazione piemontese è saldissima al comando di un girone, delle 4 presenze su 6 posti disponibili per i playoff due sono già aritmeticamente sicure del pass (in B/M solo una piemontese ormai può arrivare seconda), stabile la squadra fissa nei playout maschili. Purtroppo però arriva la terza retrocessione aritmetica in B2/F, mentre una quarta resta probabilissima in B/M.

Serie B maschileIl Sant’Anna TomCar non è riuscito a fare il colpaccio contro la capolista Saronno: i varesini non hanno patito il contraccolpo dello 0-3 interno del sabato precedente con il Parella e al “PalaBurgo” non hanno avuto flessioni, un netto 0-3 e tutti a casa (solo Vajra in doppia cifra a 11 per i padroni di casa; il regista cuneese degli ospiti Coscione stampa 2 punti sul tabellino).
Dietro, la lotta per il 2° playoff minacciava di chiudersi, con il Novi che andando ad espugnare il campo ciriacese della CerealTerra 0-3 (Caianiello 12, Dogliotti 10 per i padroni di casa; Moro 19, Zappavigna 14 per gli alessandrini) stava per lanciare l’UbiBanca San Bernardo Cuneo, avanti 1-2 a Fossano, ma l’effetto “derby” e la voglia di conquistare punti salvezza facevano recuperare i fossanesi, che andavano al quinto set prima di cedere 10-15 (De Matteis 28, Dutto 12 per il Mercatò Crf; Galaverna 23, Ariaudo 14, Cefaratti 11 per gli ospiti).
Così alla vigilia dello scontro diretto del “PalaUbiBanca” le due squadre sono separate da 4 lunghezze e tutto resta ancora apertissimo, almeno sulla carta al momento, mentre sul campo si vedrà domenica 22 alle 18.
Appena dietro, il Novi si fa sotto ai ciriacesi a -1 e arriva anche il Parella a -2, grazie alla vittoria 0-3 alla “Momarone” di Acqui sul La Bollente Negrini Gioielli Cte (Gerbino 12, Maletto 11), ma nell’anticipo di martedì sera alla “Manzoni” di Torino i rossoblu hanno vanificato l’ultimo possibile assalto ai playoff, cedendo contro il Mercatò Crf Fossano 1-3, nella gara anticipata per la possibile convocazione di Gabriele Maletto con la Nazionale Juniores impegnata la prossima settimana con le qualificazioni europee (Gerbino 22, Mazzone 13 per i torinesi; De Matteis 24, Longo e Dutto 13 per gli avversari). Fossano dunque che scavalca l’Acqui e va al posto playout, mentre sabato 21 gli alessandrini saranno sul campo della capolista Saronno.
Ancora dietro invece, il Mercatò Alba vince 3-1 il derby col Gerbaudo e si avvicina a -3 dagli stessi saviglianesi in zona più che tranquilla.
Il resto del programma della terzultima giornata, vedrà sabato 21 il Novi al “PalaBarbagelata” con il Garlasco, il Gerbaudo Savigliano al “PalaMarenco” con il Caronno, il Sant’Anna a Malnate e domenica 22 il Mercatò Alba ad Albisola.
Classifica: Saronno 57; UbiBanca San Bernardo Cuneo 51; Pivielle CerealTerra Ciriè 47; Novi 46; Parella* 45; Sant’Anna TomCar San Mauro 42; Gerbaudo Savigliano 37; Mercatò Alba, Garlasco 34; Yaka Malnate 27; Mercatò Crf Fossano* 22; La Bollente Negrini Gioielli Cte Acqui 20: Ets International Caronno Va 14; Spinnaker Albisola 10. *una gara in piùSpinnaker Albisola retrocesso in C.

Serie B1 femminile
Ci siamo. L’Eurospin Ford Sara Pinerolo sente odore di Serie A, assente in viale Grande Torino da ben 25 anni ed ora manca un solo punto per riassaporarlo. La vittoria netta nel derby con l’Arredo Frigo Makhymo Acqui era una formalità a questo punto del campionato, e la pratica è stata sbrigata in fretta (Cheli 14, Caserta e Buffo 10 per le biancoblù; Martini. Annalisa e Francesca Mirabelli 11 per le ospiti).
Un punto promozione che Massimo Moglio dovrà andare a cercare sabato 21 (ore 21, previsto il tutto esaurito) là dove la Serie A2 l’ha già conquistata tre anni fa, al “PalaSanBenigno” di Settimo, allora proprio sulla panchina del Lilliput. Che a sua volta è alla ricerca di punti playoff promozione, dopo il netto 0-3 sul campo comasco dell’Albese, mentre dietro l’Offanengo si è “suicidato” a Lurano, 3-1, scivolando a -6. Spettacolo assicurato dunque, da non mancare.
Anche il Parella è a un punto dal suo obiettivo stagionale, vale a dire la salvezza, dopo il 3-1 liberatorio nel confronto diretto con il Brembo, cacciato in B2 (Ortolani 20, Maiolo 13, Cicogna 12, S. Fano 10). Ora la rivale è diventata il Gorla, che sabato 21 sarà a Cagliari a prendere punti speranza col fanalino di coda Alfieri, mentre le torinesi sono alla “Mombarone” per il derby con l’Acqui, alla ricerca del punto prezioso.
Classifica: Eurospin Ford Sara Pinerolo 63; Lilliput Settimo 55; Abo Offanengo 49; Don Colleoni 46; Florens Re Marcello Vigevano 44; Capo D’Orso Palau 39; Arredo Frigo Makhymo Acqui 37; Tecnoteam Albese, Pneumax Lurano 35; Volley 2001 Garlasco 32; Parella 22; Cosmel Gorla 14; Brembo 12; Alfieri Cagliari 0.
Brembo e Alfieri Cagliari retrocesse in B2.

Serie B2 femminile
Tre verdetti in un colpo solo: Futura in B1, Biella ai playoff, Cavanese in C. Il tutto con 3 giornate d’anticipo, non male.
Le varesine centrano il risultatone (“doblete” stagionale dopo la Coppa Italia di categoria) in casa e contro la 2a in classifica, il Palzola Pavic Romagnano, dunque una legittimazione più che meritata della propria superiorità dopo 21 vittorie consecutive.
La Prochimica Novarese Virtus Biella batte 3-0 il Normac Genova (Ubezio 13, Fonsati 11) e centra il suo miglior risultato di sempre finora, entrando nei playoff aritmeticamente (+9 e +3 vittorie dell’Iglina Albisola, ma miglior quoziente set anche in caso di arrivo in parità).
Per l’ABi Logistics Canavese serviva una vittoria per conservare le possibilità di rimontare sull’Unet E-work Busto con cui si sarà lo scontro diretto finale, ma l’1-3 casalingo contro il Labormet Due Lingotto tiene le eporediesi a -10 dalle bustocche e quindi nulla da fare nelle prossime tre gare.
Nel resto della quartultima giornata, l’Igor Agil Trecate si era già conquistata nel pomeriggio la salvezza superando 3-0 il Lilliput Settimo, mentre il Finimpianti Rivarolo era uscito sconfitto 3-1 anche dalla trasferta di Albisola.
Sabato 21 si giocano solo 5 incontri, già effettuato Unet Busto-Varese 3-2 e rimandato al 25 aprile Orago-Canavese. In campo alle 21 due derby: quello che vale il 2° posto al “PalaSganzetta” di Romagnano tra il Pavic e il Biella e a Rivarolo tra Finimpianti e Igor Trecate. In casa il Lingotto che ospita l’Albisola e il Lilliput che riceve la capolista Futura, a Genova il Caselle.
Classifica: Futura Giovani Busto Arsizio 65; Prochimica Novarese Virtus Biella 54; Palzola Pavic Romagnano 51; Iglina Albisola 45; Labormet Due Lingotto 40; Caselle 39; Normac Genova, Igor Agil Trecate 35; Tempocasa Varese* 33; Unet E-Work Busto Arsizio* 32; ABi Logistics Canavese Ivrea 22; Orago 19; Finimpianti Rivarolo 13; Lilliput Settimo 3. *una gara in più.
Futura Giovani Busto Arsizio promossa in B1.
ABi Logistics Canavese Ivrea, Orago, Finimpianti Rivarolo e Lilliput Settimo retrocesse in C.

 

B1/F Il Pinerolo batte nel derby l'Acqui ed è a un punto dalla promozione in A2
B1/F Il Pinerolo batte nel derby l'Acqui ed è a un punto dalla promozione in A2
4 oggetti « 1 di 4 »