B/M: PVL RECUPERA UN PUNTO AL CUNEO. B1/F: PINEROLO SEMPRE A +6 SUL LILLIPUT. B2/F: PAVIC E BIELLA STACCANO L’IGLINA

L’8a giornata di ritorno registra una nuova supremazia delle formazioni del Piemonte su quelle delle altre regioni (per la settima volta in questo girone di ritorno, all’andata a questo punto la situazione era in parità), 7-2 in totale, con i maschi che fanno l’enplain 3-0 (3 i derby) mentre le ragazze passano 4-2 (3 i derby).
Tutto immutato in testa ai tre gironi interessati dalle nostre 21 squadre: una formazione salda al comando di un girone, confermate le 4 presenze su 6 posti disponibili per i playoff, stabile la squadra fissa nei playout maschili. Due le potenziali retrocessioni su 8 posti ancora disponibili, visto che un altro è diventato aritmetico in B2F, oltre al Lilliput quello del Rivarolo.

Serie B maschile
Mentre il Saronno avanza deciso, 0-3 a Caronno, dietro si riavvicinano tra loro le due inseguitrici.
Il Sant’Anna Tomcar, dopo aver fermato due settimane fa la CerealTerra Pivielle Ciriè, riserva la stessa sorte anche all’UbiBanca San Bernardo Cuneo, che però riesce almeno a portarsi a casa un punticino che diventa prezioso (Graziana 19, Fumagalli 17, Giraudo 12, Vajra 11 per i torinesi; Galaverna 26, Vittone 17, Ariaudo 15, Perla e Cefaratti 11 per gli ospiti), anche perché i ciriacesi faticano fino al quinto set in rimonta per espugnare il non facile campo del Garlasco, dove lo scorso anno allenava coach Bertini (Scarrone 17, Dogliotti 14, Caianiello 12).
Al 4° posto sale il Novi, vittorioso 0-3 ad Alba sul Mercatò, un punto davanti alle torinesi, con il Parella che agguanta i sanmauresi imponendosi al Gerbaudo Savigliano in tre set (Sorrenti 11 per i padroni di casa). Si muovono nelle retrovie La Bollente Negrini Gioielli Cte, 3-2 sulla diretta rivale Malnate ora davanti di 4 lunghezze, e il Mercatò Crf Fossano, 3-1 al fanalino Albisola e risalito a -2 dagli acquesi sempre in zona playout.
Classifica: Saronno 54; UbiBanca San Bernardo Cuneo 46; Pivielle CerealTerra Ciriè 44; Novi 40; Parella, Sant’Anna TomCar San Mauro 39; Garlasco, Gerbaudo Savigliano 34; Mercatò Alba 31; Yaka Malnate 24; La Bollente Negrini Gioielli Cte 20: Mercatò Crf Fossano 18; International Caronno 11; Spinnaker Albisola 7.

Serie B1 femminile
Ancora una prova convincente per la capolista Eurospin Ford Sara Pinerolo, che a parte il primo set chiuso ai vantaggi, non concede nulla alle bergamasche del Don Colleoni (Zanotto 15, Serena 12) e mantiene invariato il margine sul Lilliput Settimo, facile 3-0 al fanalino di coda Alfieri Cagliari e all’Abo Offanengo, 1-3 a Gorla, rispettivamente a -6 e -10.
Sale ancora l’Arredo Frigo Makhymo Acqui, che battendo 1-3 a domicilio il Lurano lo scavalca e diventa 6°, traguardo davvero impensabile a inizio stagione.
La trasferta di Vigevano era proibitiva sulla carta per il Parella, che non è riuscito a ribaltare il pronostico, tornando a casa a mani vuote, ma conservano il margine di vantaggio di +6 sulla zona rossa.
Classifica: Eurospin Ford Sara Pinerolo 57; Lilliput Settimo 51; Abo Offanengo 47; Florens Re Marcello Vigevano 43; Don Colleoni 40; Arredo Frigo Makhymo Acqui 35; Capo D’Orso Palau 34; Tecnoteam Albese, Pneumax Lurano 32; Volley 2001 Garlasco 29; Parella 18; Brembo 12; Cosmel Gorla 11; Alfieri Cagliari 0.

Serie B2 femminile
Dopo gli anticipi della scorsa metà settimana, in cui il Caselle ha battuto 3-1 l’Unet Busto e il Varese ha superato 3-0 l’Orago, sabato scorso l’attenzione era tutta ad Albisola, dove l’Iglina ospitava il Palzola Pavic Romagnano, finendo come due settimane prima col Biella, infilzata 0-3 e quindi ricacciata lontana dalla zona playoff. Le romagnanesi restano saldamente seconde, il Prochimica Novarese Virtus Biella concede qualcosa di troppo al Caselle e vince solo al quinto set, quindi va sotto di 1, ma le savonesi sono a -8 e -7, quindi praticamente fuori portata.
Nel derby di Trecate l’Igor Agil batte 3-1 il Labormet Due Lingotto e conquista punti preziosi per allontanare la zona rossa, dove il Finimpianti Rivarolo diventa la seconda retrocessa aritmetica del girone, cedendo 3-2 alla “Antonicelli” di Ivrea nel “derby al quadrato”, quello canavesano con l’ABi Logistics Canavese, che invece qualche speranza sulla carta ce l’ha, a patto di continuare a incamerare punti (6 le lunghezze da recuperae all’Unet Busto).
Classifica: Futura Giovani Busto Arsizio 59; Palzola Pavic Romagnano 49; Prochimica Novarese Virtus Biella 48; Iglina Albisola 41; Caselle 38; Labormet Due Lingotto 37; Normac Genova, Tempocasa Varese 32; 30; Unet E-Work Busto Arsizio 28; ABi Logistics Canavese Ivrea 22; Orago 18; Finimpianti Rivarolo 10; Lilliput Settimo 3.

Coppa Italia Serie B1 femminile: Pinerolo cerca il suo 2° trofeo
Tempo di Final Four per la Coppa Italia B1 Femminile, che nel periodo delle vacanze pasquali vedrà impegnata la piemontese Eurospin Ford Sara Pinerolo, che proverà a riportare a casa il trofeo, vinto nel lontano 1987, quando ancora si chiamava Coppa di Lega di Serie B.
A organizzare l’atto finale della 36a edizione è la società leccese del Giuseppe Cesari Cutrofiano, attualmente leader del girone D con 52 punti, il peggior punteggio delle formazioni che cercheranno di conquistare la Coppa (Pinerolo a quota 57 punti, Martignacco in testa al girone B con 58 punti e vittorioso in B2 nel 2013, S.Lazzaro a 55 nel C).
Venerdì 30 marzo le semifinali al palazzetto di Cutrofiano in via Foggia saranno:
ore 17 Itas Città FieraSMartignacco – Eurospin Ford Sara Pinerolo
ore 20 Coveme S. Lazzaro Vip Bo – Cuore Di Mamma Cutrofiano.
Sabato 31 marzo al pomeriggio la finalina 3°-4° posto alle 16, alle ore 19 la finalissima.
Nell’Albo d’Oro femminile sinora 5 successi piemontesi: nel 1984 e 2007 per il Casale, nel 2011 e 2012 per l’Ornavasso in B1 e, come detto, nel 1986 per il Pinerolo.
Nell’Albo d’Oro maschile 3 vittorie piemontesi: nella prima edizione del 1983 per il Vbc Mondovì, nel 2000 per il Grande Volley Asti e nel 2013 per il Parella in B2.

:::SCARICA L’ALBO D’ORO COPPA ITALIA SERIE B:::

 

BM Spettacolo al PalaBurgo di San Mauro tra Sant'Anna e Cuneo
BM Spettacolo al PalaBurgo di San Mauro tra Sant'Anna e Cuneo
Author: Silvia DadoneCopyright: Silvia Dadone
4 oggetti « 1 di 4 »