Campionati Nazionali Serie B maschili e femminili.
B/M: L’ALTO CANAVESE VINCE SUL SANT’ANNA.
B1/F: ACQUI-BIELLA 3-0, KO TUTTE LE ALTRE.
B2/F: CASELLE RIMANDA IN VETTA IL GENOVA.

Nel confronto con le formazioni delle altre regioni, anche la 2a di ritorno dei Campionati Nazionali di Serie B ricalca la stessa giornata dell’andata per il Piemonte: sconfitta 4-5 nel conto totale,  ma con i maschi che vincono di nuovo 2-1 (un derby), e le ragazze ancora sotto 2-4 (4 derby), con lieve variazione da 3-0 e 1-4.
Sul fronte verdetti, nessuna capolista nei tre gironi interessati e una presenza su 6 posti playoff, situazione che sembra ormai cristallizzata visti i margini di vantaggio. In zona retrocessione sempre solo 4 su 9 le piemontesi sotto la riga rossa: 2 in B1F e 2 in B2F, con due ultimi posti, e anche in questo caso difficile che si possa migliorare la situazione.

Serie B maschile
Non si muove granchè in vetta, con la coppia Garlasco – Rossella Ets International Caronno sempre davanti a tutti, con i pavesi che superano il Novi 3-1 e tengono il +1 sui varesini, 3-1 nel derby provinciale col Saronno. A proposito del Garlasco: impresa dei lombardi martedì sera, che nella gara di ritorno dei quarti di finale della Coppa Italia hanno ribaltato il 3-1 subito a Mirandola (Mo) con lo Stadium, centrando poi la qualificazione 15-12 al Golden set. Le altre che parteciperanno alla final four saranno Lucernate Montecchio (Vi), Bari e Massa Lubrense (Na).
Torna a vincere e a inseguire a -5 il Gerbaudo Savigliano, 0-3 a Genova sul Cus, mentre la CerealTerra Pivielle Ciriè perde un colpo in casa col Bresso, 3-2 (Caianiello 16, Dogliotti 14, Ciavarella 11) con un po’ di fatica.
Il derby di giornata al “PalaCittà di Cuorgnè” tra Alto Canavese e Sant’Anna TomCar finisce 3-1, con i canavesani al 7° posto a quota 24, in zona ormai tranquilla, il doppio esatto dei punti dei sanmauresi, che invece dovranno soffrire fino alla fine, +3 sulla zona rossa.
Sabato 22 febbraio non ci saranno derby, ma le piemontesi saranno impegnate in alcuni incontri piuttosto interessanti. L’Alto Canavese ospita la capolista Garlasco alle 18, al “PalaBarbagelata” di Novi alle 21 situazione opposta invece, con l’approdo del fanalino di coda Powervolley Milano, e sempre alle 21 al “PalaBurgo” di San Mauro è di scena la seconda della classe, il Rossella Ets International. Viaggiano il Savigliano a Codogno nel lodigiano col Caseificio Croce e la Pivielle a Malnate nel varesino con lo Yaka.

Classifica: Garlasco 38; Rossella Ets International Caronno 37; Gerbaudo Savigliano 32; CerealTerra Pivielle Ciriè, Yaka Malnate 26; Novi 25; Alto Canavese 24; Cus Genova 17; Saronno 15; Sant’Anna TomCar 12; Caseificio Croce Lodi 9; La Perla Edil Bresso 6; Powervolley Milano 3.

Serie B1 femminile
Derby a parte, giornata negativa per le piemontesi, tutte ko.
L’unica a vincere è stata l’Arredo Frigo Makhymo Acqui, un netto 3-0 alla Prochimica Novarese Virtus Biella, pure con parziali netti a 18-18-13, che non hanno impedito di raggiungere la doppia cifra a Giardi 15, Cicogna 14 e Rivetti 11 tra le padrone di casa e alla centrale Fornara 10 tra le ospiti. L’Acqui sale all’8° posto a 20 punti, il Biella resta sotto la riga rossa, a -1 dall’Igor Agil Trecate, caduto in casa col Don Colleoni 1-3 (Bolzonetti 21, Badalamenti 19).
Niente da fare per il Lilliput Settimo (Valentina Re 12, Martina Re 10) sul campo dell’Albese di coach Cristiano Mucciolo, il libero Elena Rolando e la schiacciatrice alice Bocchino, 3-0 per le comasche, che ritornano appaiate alla capolista Picco Lecco (che riposava) ma seconde per quoziente set. Settimesi che scivolano a -6 dalla terza in zona playoff, l’Esperia Cremona, che vince 1-3 a Torino sul Parella, che conquista un set e ci prova fino in fondo (Batte 17, Ottino 15, Farina 14, Mirabelli 10).
Sabato 22 febbraio derby alle 21 al “PalaSanBenigno” di Settimo tra il Lilliput e il Parella.
Al “PalaAgil” di Trecate alle 17 l’Igor ospita il Florens Re Marcello Vigevano dei tanti ex, a partire dal coach Stefano Colombo e lo scoutman Davide Fossale, poi Stefania Mo opposta e capitana, Marta Gullì palleggiatrice e Giorgia Colombo libero. Viaggiano ancora il Biella a Cremona e l’Acqui ad Alseno nel piacentino.
Classifica: Acciaitubi Picco Lecco, Tecnoteam Albese 34; Esperia Cremona 29; Cbl Costa Volpino, Lilliput Settimo 23; Conad Alsenese 22; Don Colleoni Bg 21; Arredo Frigo Makhymo Acqui 20; Florens Re Marcello Vigevano 19; Igor Agil Trecate 17; Prochimica Novarese Virtus Biella 16; Capo d’Orso Palau 12; Parella Torino 0.

Serie B2 femminile
Contro sorpasso in vetta, con l’Olympia Genova che batte 3-0 il MV Impianti Bzz Piossasco e ritorna al primo posto, +1 sul Garlasco che va a perdere a Caselle al 5° set, con le aeroportuali  che però scivolano al 6° posto, a -4 dalla zona playoff, scavalcate anche dalla sorprendente PlayAsti Chieri ‘76, che fa un gran favore a tutte in zona retrocessione, andando a vincere 1-3 a Carcare sull’Acqua Calizzano, che così resta sotto la riga rossa.
Al terzo posto in zona playoff resta sempre L’Alba Volley, che si aggiudica al 5° set il derby con l’Ascot Labormet 2 To Play, ma a quota 28 arriva anche il Pavic Palzola Romagnano, che passa nell’altro derby di giornata sul campo dell’Unionvolley Pinerolo.
Nel terzo derby della 2a di ritorno, netta vittoria esterna del Libellula Area Bra a Cuneo sul  Bosca UbiBanca 1-3, con le rossonere che allungano a +7  sulle savonesi, mentre le cuneesi restano  in penultima posizione (capitan Parise 16, Battistino 15, Montabone 12 per le padrone di casa, Martina 19, Delfino 15, Rolando 14, Olocco 11 per le “libellule”).
Tanto per aggiornare la classifica dei derby piemontesi: L’Alba 18; Pavic (6 vittorie), Caselle (5), To Play (5) Libellula (5) 17; PlayAsti 15; Pinerolo 12; Cuneo 9; Piossasco 4.
Sabato 22 febbraio sono in programma due derby, tra cui spicca quello per la terza piazza, alle 21 al “PalaSganzetta” di Romagnano tra il Pavic e L’Alba; domenica 23 poi al “PalaLingotto” di Torino il To Play alle 18 riceve il Caselle.
In casa, sabato alle 20,30 il PlayAsti ospita al “PalaBosca” di Asti la capolista Genova; alle 20,45 alla “Libellula Arena” di Bra arriva il Carcare, scontro diretto per la salvezza. Mentre riposa l’Unionvolley, viaggiano il Cuneo a Genova sponda Serteco e chiude domenica il Piossasco a Garlasco.
Per rimanere in argomento Coppa Italia, l’Olympia Genova della regista Mercedes Pieroni è stata eliminata nel gironcino a tre dalle bergamasche del Gorle, vittoriose 3-2 nello scontro diretto decisivo, dopo che entrambe avevano superato il Gossolengo della regista cafassese Sara Colombano. Le altre finaliste sono Porto Mantovano, Campus Castellammare (Na) e le romane del Pomezia.
Classifica: Psa Olympia Genova 32; Garlasco 31; L’Alba Volley, Pavic Palzola Romagnano 28; PlayAsti Chieri ‘76, Caselle 24; Ascot Labormet 2 To Play, Serteco Volley School Genova 20; Unionvolley Pinerolo, Libellula Area Bra 18; Acqua Calizzano Carcare 11; Bosca UbiBanca Cuneo 9; MV Impianti Bzz Piossasco 7.