Campionati nazionali Serie B maschili e femminili. B/M: SANT’ANNA ESCE DALLA ZONA ROSSA. B1/F: ARRIVA IL DERBY LILLIPUT-PARELLA. B2/F: L’IGOR TRANQUILLO AL COMANDO

La 7a giornata di ritorno finisce in fotocopia con la scorsa settimana per il Piemonte nel confronto con le altre formazioni extraregionali: vittoria generale per 7-6, con i maschi che chiudono negativamente 2-3 (un derby) e con le ragazze a ribaltare il verdetto 5-3 (un derby), seconda vittoria nel girone di ritorno, dopo due pareggi e tre rovesci.
Tutto stabile in vetta ai gironi: due primi posti e 4 piemontesi interessate alla zona playoff su 6.
Un miglioramento invece in coda, con il Sant’Anna che esce subito dalla zona rossa pur perdendo 2-3, ma conquistando un punto sufficiente a staccare momentaneamente il Saronno in 12a posizione, cosi in quota retrocessione restano in due, Romagnano in BM e Chieri ‘76 in B2/F.

Serie B maschile
Non poteva esserci risultato finale diverso a Mozzate (Va), campo del fanalino di coda Res Pro Patria Busto, da questa settimana ufficialmente ritornato tra i regionali: la capolista Parella gioca un pochino al “gatto con il topo”, riuscendo però a mandare in campo tutti gli effettivi, compreso chi frequenta di meno i parquet, e si porta via il risultato pieno in quattro set (Gerbino 16, Richeri 11, Cattaneo 10), conservando pure il vantaggio di +5 sulla CerealTerra Pivielle Ciriè, che a sua volta deve faticare qualcosina di più sul non facile campo del Cus Genova, con un set vinto 28-30, per uscire con i 3 punti (Caianiello 16, Agosti, Dogliotti e Casale 11, Aimone 10) al 4° set.
Il Novi vince il derby di giornata al “PalaSganzetta” di Romagnano, 1-3 sull’Erreesse Pavic, inguaiando sempre un pochino di più i novaresi, ora a 6 lunghezze dalla salvezza.
Giornata nera per tutte le altre piemontesi: il Mercatò Alba cade al 5° set a Busseto, il Savigliano perde in casa 1-3 col Caronno, tira comunque un piccolo sospiro di sollievo alla fine il Sant’Anna TomCar, nonostante il 2-3 interno al “PalaBurgo” contro il Parma (Fumagalli e Ciavarella 17, Vajra 16). Il punticino rimediato serve ai biancorossi per uscire almeno dalla zona retrocessione, il che non è poco per il morale, in vista del derby torinese alla “Manzoni” di corso Svizzera a Torino col Parella alle 21 di sabato 23.
L’altro derby dell’8a di ritorno, ormai discesa finale verso la fine della regular season, sarà al “PalaMarenco” di Savigliano, col Gerbaudo che alle 18 ospita il Pavic.
In casa alle 20,45 al “PalaD’Oria” di Ciriè, la Pivielle contro il Saronno e alle 21 il Novi con il Busseto; viaggia l’Alba a Garlasco nel posticipo domenicale del 24 a chiudere il programma.
Classifica: Parella 49; CerealTerra Pivielle Ciriè 44; Rossella Ets Caronno 43; Mercatò Alba 41; Acl Opem Audax Parma 37; Novi 36; Corteauto Busseto 34; Garlasco 28; Gerbaudo Savigliano 24; Cus Genova  23; Sant’Anna TomCar San Mauro 22; Saronno 21; Erreesse Pavic Romagnano 16; Res Pro Patria Busto 2.

Serie B1 femminile
La vittoria 1-3 del Lilliput Settimo a Garlasco nel posticipo domenicale permette alle biancazzurre di agganciare l’Albese a quota 33, pur rimanendo all’8° posto, per una vittoria in meno delle comasche. Ancora una beffa alla “Mombarone” per l’Arredo Frigo Makhymo, battuto al 5° set in rimonta dalla seconda forza del girone, il Picco Lecco (Cicogna 27, Annalisa Mirabelli 24, Martini 11, Francesca Mirabelli 10). E nulla da fare invece per il Parella nella gara interna con le sarde del Capo D’Orso Palau, che si impongono in 3 soli set (Carrè 14, Cane 10 per le torinesi; a 11 la centrale cuneese Menardo dall’altra parte della rete).
Sabato 23 al “PalaSanBenigno” di Settimo derby alle 21 tra Lilliput e Parella; l’Acqui invece viaggia alla ricerca di punti in Sardegna a Palau.
Classifica: Futura Giovani Busto 54; Acciaitubi Picco Lecco 52; Florens Re Marcello Vigevano 45; Don Colleoni 42; Chromavis Abo Offanengo 41; Csv Ra.Ma. Ostiano 37; Tecnoteam Albese, Lilliput Settimo 33; Arredo Frigo Makhymo Acqui 24; Capo d’Orso Palau 21; Parella 17; Pneumax Lurano 9; Garlasco 8; Scuola Volley Varese 4.

Serie B2 femminile
Facili vittorie in 3 set per le prime tre del girone, con le posizioni di vertice quindi immutate. La capolista Igor Agil Trecate (3-0 all’Induno) mantiene il margine di +7 sul Palzola Pavic Romagnano (0-3 a Jerago con Orago), con il Prochimica Novarese Virtus Biella (0-3 a Cinisello) sotto di un punto e avanti +1 sul Gorla (0-3 a Marudo). Chi perde leggermente terreno è il Caselle, 3-2 appena al Cusano e a -4 dalle biellesi. Inattesa sconfitta del Mv Impianti Bzz Piossasco a Busto, mentre il Labormet Due Lingotto va a vincere 1-3 non senza faticare nei primi set nell’unico derby di giornata al “PalaFenera” sulla Reale Mutua Fenera Chieri ‘76, allungando così sulla zona rossa, ora a -9 e con l’Induno di mezzo a fare da riferimento appena sopra la riga rossa.
Sabato 23 due i derby: uno che promette spettacolo alle 20,30 al “PalaCamusso” di Cumiana tra il Piossasco e il Caselle, l’altro dal risultato scontato al “PalaSganzetta” di Romagnano, dove approda il fanalino Chieri, che potrebbe anche tornare a casa con la certezza della retrocessione in caso di sconfitta, se l’Induno batterà in casa il Marudo.
Mentre l’Igor sarà a Busto per il derby del Ticino, al “PalaSarselli” di Chiavazza il Biella ospita l’Orago, con il programma che si chiude domenica 24 al “PalaLingotto” con Labormet-Gorla.
Classifica: Igor Agil Trecate 52; Palzola Pavic Romagnano 45; Prochimica Novarese Virtus Biella 44; Cosmel Gorla 43; Caselle 40; Ceramsperetta Cusano 32; Unet e-work Busto 30; Mv Impianti Bzz Piossasco 29; Labormet Due Lingotto 26; Vivi Volley Induno 23; Tomolpack Marudo 17; Omg Cinisello, Progetto Orago 15; Reale Mutua Fenera Chieri ‘76 9.

B/M Un punto per il Sant'Anna TomCar, che esce dalla zona rossa
B/M Un punto per il Sant'Anna TomCar, che esce dalla zona rossa
Author: Silvia DadoneCopyright: Silvia Dadone
4 oggetti « 1 di 4 »