Campionati Nazionali Serie B maschili e femminili. B/M: SANT’ANNA IN CORSA PER LA SALVEZZA. B1/F: IL LILLIPUT OSPITA IL PICCO LECCO. B2/F: PAVIC E BIELLA, PLAYOFF A UN PUNTO

A due giornate dal termine della Regular Season, vediamo come va il bilancio generale per il Piemonte nel confronto con le altre formazioni extraregionali. Nel conto totale in 24 giornate disputate finora, il Piemonte è avanti 15-9, quindi alla fine sarà comunque successo per la nostra regione, anche se nel girone di ritorno siamo sotto 5-6.
Tra i maschi siamo in parità 12-12 (ma con saldo attivo +10 nelle vittorie singole); netta supremazia all’andata 9-4, debacle nel ritorno 3-8, nessun pareggio, impossibile da verificarsi dal momento che ci sono 7 squadre in ballo.
In campo femminile, Piemonte avanti 9-4 con 11 pareggi (essendoci 10 squadre), quindi successo finale già in cassaforte.
Nei prossimi due fine settimana, tutte le partite si giocheranno in contemporanea, anche se le questioni di classifica da dirimere ormai sono veramente poche.

Serie B maschile
Col Parella già sicuro della finale promozione in A3 contro i Diavoli Rosa Brugherio, capolista del girone B, restano aperte la questione secondo pass playoff e la corsa salvezza del Sant’Anna TomCar.
Il Rossella Ets International di Caronno Pertusella torna dalla Final Four di Coppa Italia bello carico e nei due derby, quello provinciale con Saronno in casa e quello regionale a Garlasco deve fare almeno un punto per tenere a bada l’eventuale rimonta della CerealTerra Pivielle Ciriè, che però è sotto di 3 vittorie e quindi non può permettersi di arrivare a pari punti, ma deve andare avanti almeno di 1. I ciriacesi sabato 27 aprile alle 21 vanno a far visita al Parella alla “Manzoni” di corso Svizzera a Torino, impegno non da poco.
Playoff e salvezza s’intrecciano, perchè mentre il Saronno sarà impegnato a Caronno per difendere l’11a piazza che significa stare fuori dalla linea rossa, il Sant’Anna va al “PalaSganzetta” di Romagnano ad affrontare la già retrocessa Erreesse Pavic per portare via il massimo dei punti, dal momento che nell’ultima giornata poi, i varesini riceveranno per il derby provinciale l’altra retrocessa, il Busto.
Il programma di sabato 27 si completa col Mercatò Alba a Parma e il Gerbaudo Savigliano che si congeda dal suo pubblico al “PalaMarenco”, festeggiando la salvezza raggiunta contro  il Busseto.
Classifica: Parella 61 finale playoff A3; Rossella Ets Caronno 52; CerealTerra Pivielle Ciriè 49; Acl Opem Audax Parma 45; Mercatò Alba 44; Corteauto Busseto 41; Novi 39; Garlasco, Gerbaudo Savigliano 34; Cus Genova 28; Saronno, Sant’Anna TomCar San Mauro 27; Erreesse Pavic Romagnano 19 retrocesso in Serie C; Res Pro Patria Busto 4 retrocesso in Serie C.

Serie B1 femminile
Team piemontesi ormai tranquilli, Futura Giovani Varese promossa e reduce dalla doppietta in Coppa Italia, Lecco ai playoff, Lurano-Garlasco-Varese retrocesse.
Resta aperta solo la corsa per il 3° posto che vale i playoff, con tanti piemontesi in lizza. Tutte  in trasferta le tre interessate: le cremonesi dell’Offanengo della schiacciatrice/ libero Noemi Porzio e dell’opposta Veronica Minati a Lurano; le vigevanesi del Florens Re Marcello di coach Stefano Colombo, con Stefania Mo opposta, Marta Gullì palleggiatrice e Giorgia Colombo libero vanno ad affrontare l’Ostiano del libero Sara Paris; le bergamasche del Don Colleoni (che ha sollevato dall’incarico il tecnico venariese Andrea Ebana, sostituito con Stefano Locatelli) con Barbara Varaldo opposta viaggiano fino a Palau in Sardegna, col Capo d’Orso della centrale Melanie Menardo.
Sabato 27 alle 18 il Picco Lecco sarà al “PalaSanBenigno” di Settimo contro il Lilliput, l’Arredo Frigo Makhymo Acqui farà visita al tradizionale rivale di sempre, il Garlasco dell’allenatore Francesco Mussa con Elisa Fragonas schiacciatrice e Arianna Ferrari libero, mentre il Parella viaggerà sul campo comasco dell’Albese di coach Cristiano Mucciolo.
Classifica: Futura Giovani Busto 66 promossa in A2; Acciaitubi Picco Lecco 57 playoff promozione; Chromavis Abo Offanengo, Florens Re Marcello Vigevano 51; Don Colleoni 48; Csv Ra.Ma. Ostiano 43; Tecnoteam Albese, Lilliput Settimo 42; Arredo Frigo Makhymo Acqui 32; Capo d’Orso Palau 24; Parella 20; Lurano 13 retrocessa in B2; Pneumax Garlasco 11 retrocessa in B2; Scuola Volley Varese 4 retrocessa in B2.

Serie B2 femminile
Manca un punticino al Palzola Pavic Romagnano e alla Prochimica Novarese Virtus Biella per essere sicure dei playoff: le novaresi lo cercano sabato 27 alle 21 sul campo milanese del Cusano, le biellesi ospitando al “PalaSarselli” di Chiavazza il Gorla dell’allenatore Daniele Adami con Sara Colombano palleggiatrice e Federica Fornara schiacciatrice, nello scontro diretto, dal momento che sono proprio le varesine a inseguire a -5.
In ballo anche il Labormet Due Lingotto, che cerca il punto salvezza nello scontro diretto ad Induno, con le varesine a -3 e sopratutto il Marudo in rimonta a -5 e in campo a Busto.
Tutto deciso il resto, con la promossa Igor che festeggia in casa al “PalaAgil” di Trecate contro il Cinisello, il derby del “PalaCamusso” di Cumiana tra Mv Impianti Bzz Piossasco e la già retrocessa Reale Mutua Fenera Chieri ‘76, mentre il Caselle ospita un’altra retrocessa, l’Orago.
Classifica: Igor Agil Trecate 62 promossa in B1; Palzola Pavic Romagnano 56; Prochimica Novarese Virtus Biella 55; Cosmel Gorla 50; Caselle 44; Ceramsperetta Cusano 36; Unet e-work Busto 35; Mv Impianti Bzz Piossasco 34; Labormet Due Lingotto 31; Vivi Volley Induno 28; Tomolpack Marudo 26; Progetto Orago 19 retrocessa in Serie C; Omg Cinisello 18 retrocessa in Serie C; Reale Mutua Fenera Chieri ‘76 10 retrocessa in Serie C.

L’Igor Agil Trecate chiude 4a in final four di Coppa Italia B2
La settimana di Pasqua come sempre è stata dedicata alle Final Four della Coppa Italia.
Per la Serie B2 femminile si è giocato a Castelbellino (An), dove le padrone di casa del Termoforgia Moviter (1° nel girone H con 70 punti, 23 vittorie e una sola sconfitta) hanno conquistato il trofeo vincendo la finale 3-0 (parziali a 22-19-20) sulle bolognesi del Csi Clai Imola (1° nel girone E con 61 punti, 21 vittorie e 3 sconfitte). Le anconitane in semifinale si erano imposte 3-1 (25/16; 25/27; 25/18; 25/17) sull’Igor Agil Trecate (Piva 17, Bolzonetti 13, Parini e Piacentini 10), che poi il giorno dopo è stato superato nella finalina per il 3° posto 3-0 (25/16; 25/17; 29/27) dal Moma Anderlini Modena (3° nel girone F con 47 punti, 16 vittorie e 8 sconfitte), unica formazione non già promossa in B1.
Per la Serie B maschile, a Porto Viro (Ro) successo finale dei napoletani dell’Emrafoods Gis Ottaviano, 3-1 sul Rossella Ets International Caronno; al 3° posto il Gibam Fano (Pu), 3-1 ai padroni di casa dell’Alvainox Delta.
Per la Serie B1 femminile, al palasport di Vicenza il Futura Giovani Varese dell’opposta mancina torinese Sofia Moretto ha fatto il doblete stagionale, aggiudicandosi il trofeo (dopo quello di B2 della passata stagione), 3-1 sulle padrone di casa dell’Anthea Vicenza; al 3° posto il Giò Volley Aprilia (Lt), che dopo aver perso in semifinale 1-3 dalle varesine si è rifatto 3-1 sul Roana Cbf Hr Macerata, a sua volta battuto precedentemente 1-3 dalle vicentine.