Campionati Nazionali Serie B maschili e femminili. B/M: SANT’ANNA VINCE  E PUNTA LA SALVEZZA. B1/F: IL LILLIPUT SORPASSA OSTIANO. B2/F: PAVIC E BIELLA CENTRANO I PLAYOFF

 

La penultima giornata della Regular Season, 12a di ritorno e 25a totale, ha visto il Piemonte dare un bello scossone alle altre formazioni extraregionali. Una vittoria così netta infatti nel girone di ritorno non era ancora mai stata registrata: 9-2, anzi si tratta dela seconda in assoluto dopo il 10-3 della 7a di andata. I maschi si sono imposti 3-0 (2 i derby) evento successo in sole altre due occasioni, mentre per le ragazze netto 6-2 (un derby), secondo solo al 7-1 sempre della 7a d’andata.
Verdetti finali quasi chiusi: per certo avremo tre formazioni ai playoff su sei posti che erano disponibili, una promozione certa su due disponibili, al momento una sola retrocesione sicura su 9 già aritmetiche, in corsa solo il Sant’Anna, che però è a un solo punto dalla certezza della salvezza.

Serie B maschile
Tutto finito in vetta, anche l’ultimo motivo d’interesse, il secondo posto valido per l’accesso ai playoff è stato assegnato e quindi saranno i varesini del Rossella Ets International di Caronno Pertusella del regista cuneese Mattia Coscione a sfidare la seconda del girone B (al momento sono appaiate a 59 punti Itas Trentino e i bergamaschi dello Scanzorosciate).
Questo perché i caronnesi si sono imposti 3-1 nel derby provinciale col Saronno, quindi non sarebbe neppure bastato alla CerealTerra Pivielle Ciriè compiere l’impresa di andare a vincere sul campo torinese del Parella capolista e già sicuro del primo posto per la finale promozione (che ricordiamo sarà contro i Diavoli Rosa Brugherio). Impresa che comunque non c’è stata, con i padroni di casa che si sono imposti 3-1 (Gerbino 17, Cattaneo 14, Richeri 12 per il Parella; Caianiello 28 per gli ospiti).
Ora quindi l’interesse si sposta sulla zona retrocessione, dove stavolta il risultato del derby varesino risulta importante per un’altra formazione piemontese, il Sant’Anna TomCar, che a sua volta ha vinto al “PalaSganzetta” di Romagnano il derby sull’Erreesse Pavic (Ricino 10 per i novaresi; Fumagalli 15, Vajra 11 per gli ospiti) salendo a +3 sul Saronno, il che significa che sabato 4 maggio alle 21 al “PalaBurgo” di San Mauro basterà conquistare un punto ai torinesi, contro il Gerbaudo Savigliano in uno dei due derby di giornata, per aggiudicarsi la salvezza.
Saviglianesi, abbondantemente salvi già lo scorso turno, che si sono congedati dal loro pubblico al “PalaMarenco” vincendo 3-2 sul Busseto, salendo all’8° posto.
Anche il Novi ha salutato i tifosi con una vittoria, 3-0 sul Garlasco e si prepara ora al derby del “PalaLanghe” col Mercatò Alba, reduce dalla vittoria sul campo del Parma 0-3. 
Sabato 4 maggio alle ore 21 (ricordiamo che nelle ultime due giornate tutte le partite si disputano alla stessa ora, in contemporanea su tutti i campi) il programma si complata con Pivielle-Parma al “PalaD’Oria” di Ciriè, Cus Genova-Parella e Busseto-Pavic.
Classifica: Parella 64 finale playoff A3; Rossella Ets Caronno 55 secondo posto playoff; CerealTerra Pivielle Ciriè 49; Mercatò Alba 44; Acl Opem Audax Parma 45; Corteauto Busseto 42; Novi 42; Gerbaudo Savigliano 36; Garlasco 34; Cus Genova 31; Sant’Anna TomCar San Mauro 30; Saronno 27; Erreesse Pavic Romagnano 19 retrocesso in Serie C; Res Pro Patria Busto 4 retrocesso in Serie C.

Serie B1 femminile
Non poteva chiudere la stagione in casa meglio di così il Lilliput Settimo, vittorioso 3-1 sul Picco Lecco secondo e già certo del pass playoff.
Sconfitta in trasferta dall’Albese per il Parella (Meniconi e Cane 12), mentre il tradizionale match sul campo del Garlasco ha visto la netta affermazione dell’Arredo Frigo Makhymo Acqui in soli tre set.
Sabato 4 maggio chiusura alle 20,30 col derby alla “Mombarone” tra Acqui e Lilliput mentre il Parella sempre alle 20,30 (anche in questo caso giocano tutte alla stessa ora, tranne le sarde del Capo d’Orso Palau a Lecco alle 16,30) riceve il Lurano in un match tranquillo essendo le bergamasche già retrocesseAperto solo più il discorso per il terzo posto che vale l’accesso ai playoff, per cui lottano in tre e avranno tutte il fattore campo dalla loro: l’Offanengo contro l’Albese, il Florens Re Marcello col fanalino Scuola del Volley Varese e il Don Colleoni con l’Ostiano.
Classifica: Futura Giovani Busto 69 promossa in A2; Acciaitubi Picco Lecco 57 playoff promozione; Chromavis Abo Offanengo, Florens Re Marcello Vigevano 53; Don Colleoni 51; Tecnoteam Albese, Lilliput Settimo 45; Csv Ra.Ma. Ostiano 44; Arredo Frigo Makhymo Acqui 35; Capo d’Orso Palau 24; Parella 20; Lurano 14 retrocessa in B2; Pneumax Garlasco 11 retrocessa in B2; Scuola Volley Varese 4 retrocessa in B2.

Serie B2 femminile
Chiusura anticipata di tutti i verdetti alla 12a di ritorno: con la vittoria 3-1 sul Gorla nel confronto diretto, la Prochimica Novarese Virtus Biella ha conquistato l’accesso ai playoff e sabato 4 maggio al “PalaSganzetta” di Romagnano ci sarà il confronto diretto che vale l’ingresso ai prolungamenti di campionato al 2° o 3° posto, essendo le due squadre separate da un solo punto. Il Palzola Pavic è sempre davanti, dopo lo 0-3 sul campo del Cusano, mentre il Caselle chiuderà al 5° posto, avendo battuto l’Orago.
Il programma dell’ultima giornata di sabato 4 maggio prevede altri due derby: Reale Mutua Fenera Chieri ‘76-Caselle e Labormet Due Lingotto-Mv Impianti Bzz Piossasco, con le torinesi che pur perdendo a Induno 3-1 sono salve per il mancato colpo del Marudo a Busto, mentre la capolista Trecate, che ha festeggiato la promozione in casa battendo 3-1 il Cinisello, sarà proprio a Marudo.
Classifica: Igor Agil Trecate 65 promossa in B1; Palzola Pavic Romagnano 59 playoff promozione; Prochimica Novarese Virtus Biella 58 playoff promozione; Cosmel Gorla 50; Caselle 47; Unet e-work Busto, Mv Impianti Bzz Piossasco 37; Ceramsperetta Cusano 36; Vivi Volley Induno, Labormet Due Lingotto 31; Tomolpack Marudo 27 retrocessa in Serie C; Progetto Orago 19 retrocessa in Serie C; Omg Cinisello 18 retrocessa in Serie C; Reale Mutua Fenera Chieri ‘76 10 retrocessa in Serie C.