Campionati Nazionali Serie B maschili e femminili. B/M: SAVIGLIANO TIENE, +1 SUL CARONNO. B1/F: IL LILLIPUT RITORNA AL 2° POSTO. B2/F: L’ALBA PERDE MA RESTA NEI PLAYOFF

Nella 6a giornata d’andata, giudizio sospeso al momento per il Piemonte nel confronto con le formazioni delle altre regioni nei tre gironi di Serie B, in cui sono impegnati i nostri 19 team, poichè una gara femminile sarà recuperata il 3 dicembre. A oggi il risultato è di pareggio, con i maschi che tornano al successo 2-0 (un derby e una a riposo), mentre le ragazze per la sesta settimana consecutiva sono superate, 0-2 (3 derby, una a riposo e purtropp la gara rinviata nn cambierà il verdetto parziale). In sospeso dunque il bilancio parziale, in parità 2-2, ma con la possibile prima vittoria generale nelle mani del Romagnano.
Nel capitolo verdetti, si conferma una sola capolista piemontese nei tre gironi interessati, ma risalgono a 3 le presenze su 6 posti playoff e restano 5 su 9 le presenze in zona retrocessione.

Serie B maschile
Ancora una vittoria al quinto set per la capolista Gerbaudo Savigliano, che soffre e rimonta sempre al “PalaDozio” di Saronno, imponendosi poi 10-15 nel tiebreak decisivo. I biancazzurri resistono al comando da soli, con un punto di margine sul Rossella Ets International, vittorioso 1-3 nel derby lombardo a Brugherio con il Powervolley Milano. Al terzo posto a 15 punti sale anche il Garlasco, al 4° il Malnate a 13, poi la coppia piemontese a 12 formata dal Novi, 3-0 al Caseificio Croce Lodi nel recupero di martedì sera per la partita rinviata sabato scorso per il maltempo, e dalla CerealTerra Pivielle Ciriè, vittoriosa domenica nel derby del “PalaBurgo” di San Mauro col Sant’Anna TomCar in maniera piuttosto netta, con i padroni di casa ancora in difficoltà di formazione, a pagar presto dazio (Bosio 14, Vajra 10 per i biancorossi; Caianiello 19, Ciavarella 13, Dogliotti 10 per gli ospiti).
Riposava l’Alto Canavese, che sabato 30 novembre farà visita al “Palad’Oria” di Ciriè alla Pivielle, mentre il Savigliano ospita al “PalaMarenco” l’altro derby di giornata, col Sant’Anna, rimasto a 4 ai bordi della zona calda; chiude il programma delle nostre il big match per il Novi, in viaggio a Caronno Pertusella nel varesotto per affrontare il Rossella Ets.

Serie B1 femminile
Lilliput Settimo al comando del girone A per tre giorni, il tempo intercorso dalla vittoria sabato 3-0 nel derby con la Prochimica Novarese Virtus Biella al recupero di martedì sera del Picco Lecco con l’Arredo Frigo MakhymoAcqui, vinto dalle lombarde 3-0 con tanto di ritorno in testa a quota 14, +2 sulle settimesi. Restano ferme a quota 11 sia il Tecnoteam Albese che riposava, sia il Costa Volpino battuto 3-1 il casa del Don Colleoni a Trescore Balneario (Bg).
Nell’altro derby di giornata netto successo al “PalaAgil” di Trecate delle giovani padrone di casa dell’Igor sul fanalino di coda a quota 0 Parella, sempre alle prese con infortuni vari che ne condizionano la formazione (in doppia cifra solo le trecatesi Orlandi e Frigerio 13, Bolzonetti 12). Una vittoria che porta fuori dalla zona rossa le novaresi, ma ci manda le biellesi: entrambe le formazioni sono a 6 punti, una lunghezza in più delle piacentine dell’Alsenese, che comunque hanno smosso la classifica nel 3-2 subito a Vigevano dal Florens Re Marcello.
Sabato 30 novembre nessun derby e Parella che riposa; il Lilliput va a Cremona, l’Acqui ospita alla “Mombarone” il Vigevano di Stefano Colombo, al “PalaSarselli” di Chiavazza arriva il Don Colleoni, il Trecate farà visita al Costa Vopino.

Serie B2 femminile
Salta due volte la partita tra il Pavic Palzola Romagnano e l’Acqua Calizzano Carcare: sabato per il maltempo, il possibile recupero di martedì per le difficoltà di comunicazione tra Liguria e Piemonte per il viadotto caduto, così si rigiocherà martedì prossimo, il 3 dicembre.
Per effetto della classifica molto corta del girone, la vincitrice (da 3 punti però) di questa gara poteva entrare nei playoff passando dal 7°-8° posto al 3°. Tutto rimandato, ok, ma con la settima giornata in mezzo le cose potrebbero cambiare ancora una volta. Staremo a vedere.
Al comando intanto si consolida la coppia formata da Garlasco (2-3 domenica a Genova con il Serteco Volley School) e il Psa Olympia Genova (2-3 alla “Libellula Arena” di Bra con il Libellula Area Bra), che rimane a braccetto a quota 14, con le pavesi avanti per quoziente set.
Nonostante l’allarme maltempo sia partito proprio dalla Liguria, le due formazioni genovesi hanno potuto giocare, sia di sabato che di domenica, evidentemente la direttrice autostradale da, e verso, il capoluogo, ha permesso gli spostamenti nonostante il gran caos generale.
E veniamo alla “grande ammucchiata” in zona playoff, dove resta 3a con 10 punti nonostante la sconfitta a Cuneo L’Alba Volley, raggiunta dall’Ascot Labormet 2 To Play e sempre affiancata dall’Unionvolley Pinerolo. Le albesi pur cadendo 3-1 sul campo del Bosca UbiBanca Cuneo (Parise 24, Battistino 14, Bessone 12 per le padrone di casa; Corti 18, Dal Maso 12, Vigolungo 11 per le ospiti) sono davanti per una vittoria in più rispetto alle torinesi, che si sono imposte nel derby domenicale al “PalaLingotto” 3-1 sull’MV Impianti Bzz Piossasco e alle pinerolesi, battute a loro volte in casa 1-3 nell’altro derby provinciale dal Caselle. Riposava il PlayAsti Chieri ’76, che rimane ai bordi della riga rossa, raggiunto dal Serteco a quota 6, +1 sulle neopromosse braidesi, mentre sul fondo, le cuneesi con la prima vittoria e i primi 3 punti, lasciano l’ultima piazza alle piossaschesi ferme a 2.
Sabato 30 novembre in programma altri tre derby: si parte alle 18 al “PalaCamusso” di Cumiana con Piossasco-Romagnano, alle 18,30 a Caselle arriva il Cuneo, chiusura alle 20,30 al “PalaFenera” di Chieri dove approda la Libellula Bra. Il compito di portare punti al Piemonte nel confronto con le altre extraregionali spetta così a L’Alba che ospita il Serteco alle 21 al “PalaCentroStorico”, al Pinerolo che sarà a Carcare, strade permettendo, e al To Play che domenica 1° dicembre varcherà il confine per raggiungere Garlasco.