Campionati nazionali Serie B maschili femminili. B/M: ALBA IN FUGA: +4 SULLA PIVIELLE. B1/F: IL LILLIPUT SALE AL 6° POSTO. B2/F: BIELLA FRENA L’IGOR AGIL NEL DERBY

Nella 5a giornata dei campionati di Serie B, torna a vincere il Piemonte nel confronto con le formazioni extraregionali, grazie all’en plein dei maschi 5-0 (un derby), mentre le ragazze pareggiano ancora 3-3 (2 derby).
Nelle tre classifiche, ormai chiara la supremazia piemontese in due gironi, B maschile e B2 femminile: due capolista e 4 su quattro le presenze playoff. Dalla zona rossa, ben tre piemontesi ne fuoriescono in settimana, lasciando solo due squadre su 10 a lottare ancora, col Lingotto che lascia l’ultimo posto.

Serie B maschile
La capolista Mercatò Alba non sbaglia un colpo e anche i neopromossi del Cus Genova vanno sotto al “PalaLanghe” 3-0, lanciando in vetta a quota 15 i langaroli, che aumentano a +4 il margine sulla seconda, che diventa la CerealTerra Pivielle Ciriè, per effetto del capitombolo del Caronno.
I ciriacesi non hanno problemi contro il fanalino di coda varesino Pro Patria Busto Arsizio, battuto 3-0, e scavalcano il Caronno, ko 3-1 a Torino col Parella nel big match di giornata (Gerbino 15, Cattaneo 14, Mazzone 12). Anche i torinesi superano i varesini, portandosi a 10 punti in compagnia del Sant’Anna TomCar, corsaro a Saronno 1-3 (Vajra 14, Fumagalli 12, Sorrentino 10).
L’unico derby di giornata, quello di Novi col Gerbaudo Savigliano, vede i padroni di casa imporsi 3-1 e uscire dall’inusuale penultimo posto, superando persino i cuneesi per arrivare in una tranquilla posizione di centro classifica, dove fermarsi a meditare per provare a rientrare sulla zona playoff, lontana solo 4 punti.
Vale doppio la vittoria esterna 1-3 della neopromossa Erreesse Pavic Romagnano, sul campo del Parma, che a questo punto smetteremo di considerare tra le possibili concorrenti al salto in A3, anche se è ancora molto presto per pronunciare qualsiasi (anche solo abbozzato) pronostico. I novaresi invece vanno a quota 6 e mettono altro margine tra loro e la zona rossa, dietro a -3.
Sabato 17 per la 6a giornata è in programma un solo derby, al “PalaSganzetta” di Romagnano alle 17,30 dove arriva la Pivielle.
Alle 18  al “PalaMarenco” di Savigliano il Gerbaudo riceve il Parma, alle 21 al “PalaBurgo” di San Mauro il Sant’Anna ospita  Caronno. Viaggiano la capolista Alba a Saronno, il Parella a Busseto nel Parmense e il Novi  nel Varesotto a Mozzate, per affrontare il Pro Patria Busto.

Serie B1 femminile
Partita in discesa per il Lilliput Settimo, che al “PalaSanBenigno” supera 3-0 il fanalino di coda Scuola Volley Varese di Lucia Cagnoni e resta a metà classifica, lontano 4 punti dalla zona playoff e 6 sopra la zona rossa.
Sconfitta prevista per il Parella sul campo varesino della seconda forza del girone A, il Futura Busto dell’opposta torinese Sofia Moretto (miglior realizzatrice della serata con 18 punti), un 3-0 che poteva vedere prolungato però il corso della partita, se le torinesi non avessero dilapidato il margine di 18-23 nella terza frazione poi persa 26-24 (Batte 11, Olivero 10).
Non aveva nulla da perdere neppure l’Arredo Frigo Makhymo Acqui, che porta la capolista Don Colleoni al quarto set prima di cedere.
Sabato 10 alle 21 alla “Manzoni” di corso Svizzera a Torino il Parella riceve il Futura, mentre alla “Mombarone” di Acqui arriva il Florens Re Marcello Vigevano di Stefano Colombo.
Lilliput in trasferta sul campo cremonese dell’Offanengo comenica 18 alle 18.

Serie B2 femminile
Cambio al vertice del girone A, ma la capolista resta sempre una formazione novarese.
L’Igor Agil Trecate vede interrompersi la sua striscia iniziale di 4 vittorie e al “PalaSarselli” di Chiavazza cede il passo, anche se solo 16-14 al quinto set, alle padrone di casa della Prochimica Novarese Virtus Biella, nelle cui fila ha esordito la centrale Elena Ubezio, tornata all’attività  dopo l’ennesimo ripensamento sulla vacuità del riappendere le ginocchiere al chiodo (Fonsati 19, El Hajjam 18, Diego 14, Formaggio 13).
Dicevamo che la nuova capolista però è sempre una novarese, infatti si tratta del Palzola Pavic Romagnano, vittorioso 3-1 nell’altro derby di giornata, contro il Caselle e salito a quota 13 come le trecatesi, ma davanti perché imbattuto (unico con le biellesi). Prima vittoria stagionale per il Labormet 2 Lingotto, 3-0 al Marudo, che lascia l’ultimo posto e sale all’11° con 4 punti, alla pari del Reale Mutua Fenera Chieri ‘76, a cui sfugge il possibile successo sul Cinisello, 10-15 al quinto set. Successo invece centrato dal Bzz Piossasco MV Impianti, 1-3 sul campo del Ceramsperetta a Cusano Milanino, con salita a quota 7 al 9° posto, +3  sulla zona rossa.
Sabato 17 arriva il derby più profumato del campionato, quello del gorgonzola: al “PalAgil” di Trecate alle 17 (ora della tradizionale “merenda cenoira” piemontese, dove lo “zola” ci sta benissimo…) di fronte Igor e Palzola, roba da far… perdere la testa a una delle due.
In casa il Chieri alle 17 con il Gorla (la regista cafassese Sara Colombano torna da avversaria al “PalaFenera”, che l’ha vista co-protagonista la scorsa stagione) e alle 20,30 il Caselle riceve l’Induno; viaggiano Piossasco a Cinisello e Lingotto a Orago, mentre il Biella chiude il programma domenica 18 sul campo del Busto alle 18.