Campionati nazionali Serie B maschili femminili. B/M: IL BIG MATCH PIVIELLE-ALBA FINISCE 3-2. B1/F: IL LILLIPUT A 2 PUNTI DAI PLAYOFF. B2/F: IGOR TRECATE SALE A +4, E’ GIA’ FUGA

Nella 9° giornata dei campionati di Serie B, il Piemonte si impone per la quinta settimana consecutiva nel confronto con le altre formazioni extraregionali: 7-4, con i maschi che vincono 2-1 (2 i derby) mentre le ragazze tornano a primeggiare 5-3 (un solo derby).
Nelle tre classifiche interessate, nuove variazioni ai vertici, ma non sostanziali, per le nostre. Sempre netta la supremazia in B maschile ma con cambio della guardia tra Pivielle e Parella, come in zona playoff della B2 femminile tra Romagnano e Biella, quindi rimangono sempre due capolista e 3 su quattro presenze ai playoff. In zona rossa, l’Acqui allunga ancora il suo margine di vantaggio sulla riga rossa e si conferma solo una su 10 a lottare per evitare la retrocessione, purtroppo sempre all’ultima piazza in B2F.

Serie B maschile
Spettacolo come dalle previsioni, nello scontro diretto al vertice della 9a giornata al “PalaD’Oria” di Ciriè, che ha visto la CerealTerra Pivielle portarsi 2-0 sulla capolista Mercatò Alba, che a quel punto ha innescato la rimonta fino al 2-2 prima di cedere 15-12 (8-7 al cambio campo, con rimonta ciriacese da 3-7). Il margine di vantaggio sulle inseguitrici era rassicuramte, così gli albesi di Lele Negro hanno mantenuto il primato pur facendo segnare la prima sconfitta stagionale, mentre, nonostante la vittoria, la formazione di Vittorio Bertini (Federico Moro 20, Caianiello 18, Dogliotti 12) scivola al terzo posto, raggiunta a -3 dai leader dal Parella, che diventa 2° per aver vinto una partita in più.
I torinesi a loro volta si sono imposti nell’altro derby di giornata, 3-0 alla “Manzoni” di corso Svizzera sull’Erreesse Pavic Romagnano senza grossi rischi (Gerbino 14, Cattaneo 10 per i padroni di casa; Turcich 14, De Matteis 12 per i novaresi).
Nette anche le vittorie interne per il Novi, che ospitava il Cus Genova, e il Gerbaudo al “PalaMarenco” di Savigliano sul fanalino di coda Busto, così come il ko del Sant’Anna TomCar a Garlasco.
Sabato 15 ultimo turno prenatalizio, una decima giornata d’andata che prevede due derby regionali piuttosto interessanti. Soprattutto quello della “Provincia Granda” al “PalaLanghe” di Alba alle 21, tra Mercatò e Savigliano, che vale la supremazioa territoriale in assenza del Cuneo come nelle passate stagioni (al momento però ci sono gia ben 12 lunghezze in favore dei langaroli).
Non da meno si prospetta al “PalaBurgo” di San Mauro sempre alle 21 quello tra Sant’Anna e Novi, divise da ben 6 punti e con i torinesi che sono entrati in una specie di “crisi di risultati” che li vede addirittura sul filo della riga rossa che divide dalla zona retrocessione, dietro solo di 2 punti.
Trasferte lombarde per le due inseguitrici della capolista: il Parella sarà a Saronno nel Varesotto, più insidiosa quella pavese di domenica 16 per la CerealTerra Pivielle sul campo del Garlasco, sesta forza a -6 alla pari dei novesi. Obbligo vincere per i ciriacesi per presentarsi alla cena natalizia societaria con lo spirito giusto.
Il programma si completa con il Pavic che ospita sempre sabato 15 alle 17,30 al “PalaSganzetta” di Romagnano il fanalino Busto, per conquistare altri preziosissimi punti salvezza.

Serie B1 femminile
Bella e intensa prestazione del Lilliput Settimo di Barbara Medici, che supera in rimonta da 0-1 a 3-1 il Tecnoteam Albese del tecnico piemontese Cristiano Mucciolo, arrivando a 2 sole lunghezze dalla zona playoff, molto modificata per effetto dei tanti scontri diretti. Si conferma al comando in odore di promozione il Futura Giovani di Busto, +4 sul Vigevano di coach Stefano Colombo e la coppia Gullì-Mo (3+12), che si impone in 3 set al Parella, in partita solo nel 1° set perso ai vantaggi. Al 3° posto il Picco Lecco al secondo stop, 2-3 con il Don Colleoni di coach Andrea Ebana e l’opposta Barbara Varaldo, quarto a -1 e con un punto di margine sulle settimesi.
Nuovo importante successo dell’Arredo Frigo Makhymo, che va a espugnare il campo cremonese dell’Ostiano 1-3 e sale a 9 punti con le torinesi, tre di margine sulla zona rossa.
Sabato 15 il Parella ospita l’Ostiano, l’Acqui riceve il fanalino di coda Scuola del Volley Varese e il Lilliput va a far visita alla capolista dell’ex Sofia Moretto, opposta.

Serie B2 femminile
Marcia sicura per la capolista Igor Agil Trecate, che non trova resistenze sul campo di Cusano Milanino e con il netto 0-3 resta solitaria al comando a quota 24. Lo scontro di vertice al “PalaSganzetta” di Romagnano tra il Pavic Palzola e il Gorla finisce 12-15 al 5° set per le varesine dell’allenatore Daniele Adami, la palleggiatrice Sara Colombano e la schiacciatrice Federica Fornara, che si confermano al terzo posto a quota 20, affiancando le stesse novaresi che escono dalla zona playoff scivolando al 4° posto per quoziente set (2,1 a 1,64 per le lombarde), mentre al 2° posto sempre a 20 punti sale la Prochimica Novarese Virtus Biella, che ha una vittoria in più delle rivali, e non poteva esimersi dal rifilare un secco 3-0 nel derby al “PalaSarselli” di Chiavazza alla Reale Mutua Fenera Chieri ‘76, sempre fanalino di coda.
Chi manca una ghiotta occasione per essere in quel “mucchio selvaggio” è il Caselle, battuto 3-2 a Busto e quinto a 18 punti, +2 sul Bzz Piossasco MV Impianti, 3-0 in casa al Marudo. Sale al 7° posto il Labormet Due Lingotto, che nel posticipo domenicale in casa vince 3-0 sul Cinisello.
Sabato 15 alle 17,30 la capolista ospita a Trecate il Caselle, mentre il Biella sarà a Marudo nella Lodigiana (il Gorla riceve Busto) e il Romagnano domenica scende al “PalaLingotto” di Torino per il derby delle 18. Al “PalaFenera” alle 17 il Cheri affronta il Cusano per provare a risalire la corrente, il Piossasco sarà sul campo dell’Orago.

 

Campionati nazionali Serie B maschili - Pivielle-Alba
Campionati nazionali Serie B maschili  - Pivielle-Alba
Copyright: Fornelli Tome'Lorenzo
15 oggetti « 1 di 15 »