Campionati nazionali Serie B maschili femminili. B/M: MA ALLORA QUEST’ALBA FA SUL SERIO… B1/F: IL LILLIPUT RIPRENDE A VINCERE. B2/F: NEL DERBY DI CASELLE 0-3 PER IL BIELLA

Nella 4a giornata dei campionati di Serie B, primo stop stagionale per il Piemonte nel confronto con le formazioni extraregionali, 3-6 per effetto dell’inattesa debacle maschile 0-3 (2 derby), mentre le ragazze pareggiano i conti 3-3 (2 derby).
Cominciano a delinearsi le situazioni nelle tre classifiche: nella B maschile una piemontese al comando, nella B2 femminile dominio regionale con una formazione al posto-promozione e due ai playoff; in coda, al momento, su 10 retrocessioni la metà vedrebbero interessate formazioni nostrane.

Serie B maschile
Spettacolo nei due derby in programma, e non poteva che essere così.
Al “PalaBurgo” di San Mauro il Mercatò Alba conferma il suo gran momento di forma, e se a qualcuno poteva sembrare che il filotto di vittorie iniziale si sarebbe fermato al primo ostacolo di peso, beh, non resta che prendere atto che è arrivato anche il poker per i langaroli, mai in difficoltà contro un Sant’Anna da rivedere (Ciavarella 17, Gunetto 14, Fumagalli 13, Vajra 10 per i padroni di casa; Avalle 17, Crusca 14, Miglietta 11, Longo 10 per gli albesi). Con questa vittoria l’Alba resta al comando a punteggio pieno a quota 12, e guarda un po’ chi ti arriva in seconda posizione? Il Caronno, ovvero la formazione caduta la prima giornata al “PalaLanghe” 3-1, ma allora non è che il calendario dei cuneesi finora sia stato poi così “facile”…
Caronno che batte anche il Novi in casa (dopo la Pivielle), per una classifica sempre più indecifrabile, che al momento vedrebbe i novesi niente meno che retrocessi…
Torniamo ai derby, con l’altra “classica” straregionale mai banale, e infatti anche stavolta al “PalaMarenco” tra Savigliano e Parella è stata un’ennesima battaglia: 0-2 torinesi avanti, 2-2 con i locali in rimonta, 12-15 nel decisivo tiebreak (Ghibaudo 26, Ghio 11 per i saviglianesi; Gerbino 26, Cattaneo 13, Mazzone 12, Filippi 11, Mellano 10 per gli ospiti).
Ancora una sconfitta al 5° set lontano da casa per la CerealTerra Pivielle Ciriè, che “stecca” a Busseto in “casa Verdi”, lasciando punti preziosi nei 3 set persi ai vantaggi in cui è mancato l’acuto finale (15-13 nell’ultimo), subendo sempre il ritorno dei parmensi (Federico Moro 19, Caianiello 18, Agosti 15).
Cade in casa al “PalaSganzetta” la neopromossa Erreesse Pavic Romagnano, che cede al Garlasco in un incontro a dir poco equilibrato: 28/30 e 30/28 i primi due parziali, roba per sani di cuore insomma…
La 5a giornata di sabato 10 promette bene: alle 21 l’Alba ospita il Cus Genova e alle 20,45 a Ciriè arriva il Pro Patria Busto, due neopromosse che sulla carta non dovrebbero creare problemi, mentre il Parella alle 21 ospita il Caronno per una sorta di spareggio tra chi delle due può davvero dire la sua in chiave playoff. Spettacolo assicurato anche nell’unico derby di giornata, a Novi, col Savigliano che non vuole farsi sorpasare. Il Sant’Anna va a Saronno, per il Pavic trasferta a Parma.

Serie B1 femminile
Dopo lo stop della settimana scorsa, ritrova subito la vittoria il Lilliput Settimo sul campo bergamasco del Lurano, fanalino di coda.
Perdono invece le altre due piemontesi, il Parella in casa con il Don Colleoni Bergamo del coach venariese Andrea Ebana, che così (per effetto del 2-3 del Picco Lecco a Offanengo) si ritrova al comando a punteggio pieno, affiancato dal Futura Busto dell’opposta torinese Sofia Moretto, a sua volta vittorioso in 3 set alla “Mombarone” sull’Arredo Frigo Makhymo Acqui. Alla “Manzoni” tre torinesi in doppia cifra, Meniconi 14, Tourè 13, Cane 12; sull’altro fronte l’ex Barbara Varaldo si ferma a 9. Occhio alla classifica, perché l’Acqui scende sotto la fatidica riga rossa, superato dal Garlasco che trova il primo successo con un 3-1 al Capo d’Orso Palau da non sottovalutare.
Sabato 10 Lilliput in casa al “PalaSanBenigno” alle 21 contro la Scuola Volley Varese della “eterna” Lucia Cagnoni (altro fanalino di coda a 0 punti). Parella e Acqui si scambiano gli avversari: torinesi a Busto col Futura, l’Acqui farà visita alla capolista Don Colleoni.

Serie B2 femminile
Anche in questo girone continua la marcia solitaria in vetta della “sorpresa” Igor Agil Trecate, alla quarta vittoria consecutiva senza perdere set. Stavolta al “PalAgil” si è fermato il Labormet 2 Lingotto, che così diventa fanalino di coda con 1 punto, abbandonato dal Bzz Piossasco MV Impianti che vincendo 3-0 sull’Induno è uscito dalla zona rossa, dove invece resta la giovane Reale Mutua Fenera Chieri ‘76, battuta 3-2 sul campo della diretta rivale Orago.
A inseguire le trecatesi ci sono altre due piemontesi a -2, la Prochimica Novarese Virtus Biella, che va a vincere con autorità il derby sul campo del Caselle, fin qui in piena corsa playoff e ora scesa al 5° posto, e il Palzola Pavic Romagnano, passato 1-3 sul campo lodigiano del Marudo.
Nel tabellino individuale delle biellesi a Caselle, 15 punti a testa per Formaggio, El Hajjam e Diego.
Sabato 10 due i derby alle ore 21: al “PalaSarselli” di Chiavazza il Biella riceve la capolista Igor Trecate nel big match di giornata, al “PalaSganzetta” di Romagnano il Palzola se la vedrà con la voglia di riscatto del Caselle, che non vuole perdere altro terreno.
Il Chieri ‘76 ospita il Cinisello; il Piossasco viaggia a Cusano Milanino; domenica 11 alle 18 al “PalaLingotto” di Torino arriva il Marudo, occasione ghiottissima per il Labormet Due di lasciare l’ultima piazza e risalire la corrente.

 

B/M Sfida ad alta quota... tra Sant'Anna e Alba
B/M Sfida ad alta quota... tra Sant'Anna e Alba
Author: Silvia DadoneCopyright: Silvia Dadone
4 oggetti « 1 di 4 »

 

Author: Silvia DadoneCopyright: Silvia Dadone
8 oggetti « 1 di 8 »