Campionati nazionali Serie B maschili femminili. B/M: PVL E SANT’ANNA INSEGUONO ALBA. B1/F: ACQUI VINCE IL DERBY COL PARELLA. B2/F: QUATTRO PIEMONTESI DAVANTI A TUTTE

Nella 3a giornata dei campionati di Serie B, il Piemonte vince largamente il confronto con le formazioni extraregionali, 4-1. In campo maschile il Sant’Anna si aggiudica l’unico confronto extra con la Liguria, 1-0 nella giornata dei 3 derby;  le ragazze si impongono 3-1 (3 i derby) grazie all’enplein della B2.

Serie B maschile
Nel “Piemonte derby day”, unica giornata in cui sei piemontesi su sette si affrontavano tra di loro, il Mercatò Alba resta sempre solitaria capolista, aumentando a +2 il margine sulle altre due piemontesi inseguitrici, CerealTerra e Sant’Anna, col Parella al 4° posto.
Al “PalaLanghe” di Alba il Mercatò supera 3-0 la neopromossa Erreesse Pavic Romagnano esi gode il primato solitario. Alle sue spalle, il Gerbaudo Savigliano lascia la 2a piazza perdendo a Ciriè il derby con la CerealTerra Pivielle in soli 3 set, anche se con 2 parziali ai vantaggi. Clamoroso il finale della 3a frazione, con i padroni di casa avanti 23-15 che si “distraggono” in ricezione subendo un parziale di 1-10 che manda addirittura i cuneesi al set ball 24-25 prima del rocambolesco 28-26 da 3-0 conclusivo. Tre i ciriacesi in doppia cifra, Caianiello 15, Aimone 11, Federico Moro 10, con il tecnico Bertini combattuto tra l’ottimismo del risultato finale e lo stupore per il black out temporaneo che poteva costare caro, o perlomeno rimettere in corsa gli ospiti, fino a quel momento sotto controllo. Secondo coach Bonifetto del Savigliano invece, un buon “bagno d’umiltà”, dopo due giornate che avevano già creato delle illusioni da vertice.
Al “PalaBurgo” invece ci sono voluti 45’ di gioco nel 1° set ai padroni di casa del Sant’Anna TomCar per aver ragione 32-30 del Cus Genova, poi sconfitto 3-1 (Ciavarella 18, Fumagalli e Vajra 14). E sabato 3 novembre alle 21 sempre a San Mauro ci sarà lo scontro diretto tra i biancorossi e la capolista Alba.
Altro derby sentito perchè ricco di ex da entrambe le parti, quello disputato a Novi, dove il Parella si è imposto 15-17 al 5° set, confermandosi  tra le formazioni in corsa playoff e sorpassando proprio i novesi, alle prese con un inizio di campionato con alti e bassi (Moro 26, Scarrone 17, Romagnano 14, Zappavigna 12, Capettini 11 per i biancocelesti; Cattaneo 20, Repetto 16, Mazzone 14, Gerbino 13, Mellano 10 per i torinesi).
Sempre sabato 27 alle 18 al “PalaMarenco” derby caldo tra il Savigliano e il Parella, mentre la Pivielle sarà a Busseto nel parmense, il Novi a Caronno nel varesotto e al “PalaSganzetta” di Romagnano arriva il Garlasco.

Serie B1 femminile
Il derby di giornata, primo stagionale, ha visto l’Arredo Frigo Makhymo Acqui andare a espugnare la “Manzoni” di corso Svizzera a Torino superando il Parella 1-3, con gli ultimi due set ai vantaggi (Meniconi 15, Maiolo 11 per le padrone di casa;  l’ex Cicogna 20, Martini 14 per le ospiti). Le acquesi così raggiungono le torinesi a quota 3, smuovendo la classifica, che al momento non vede piemontesi in zona rossa.
Si allontana dalla zona playoff invece il Lilliput Settimo (Mezzi 15, Valentina Re 12, Ottino e Spadoni 11), battuto 15-11 al quinto set a Ostiano dalle cremonesi del libero Sara Paris, e scivolato a -5 dalla vetta, dove resiste un poker di lombarde a punteggio pieno.
Una di queste, il Futura Giovani Busto dell’opposta torinese Sofia Moretto, sabato 3 novembre approda alla “Mombarone” di Acqui, un’altra il Don Colleoni Bergamo del coach venariese Andrea Ebana sarà alla “Manzoni” per affrontare il Parella. Ancora una trasferta per il Lilliput, impegnato stavolta sul campo meno ostico del Lurano, una delle squadre che chiudono la lista a quota 0.

Serie B2 femminile
Entambi combattuti i  derby della giornata, in un girone che vede quattro piemontesi guidare la classifica del girone A.
Resta solitario al comando l’Igor Agil Trecate, che va a vincere in 3 set a Gorla e stacca di una lunghezza il Caselle, che deve faticare e non poco per rimontare due set al “PalaLingotto” al Labormet Due, imponendosi poi 8-15 al quinto set. In scia a -2, il Palzola Pavic che al “PalaSganzetta” di Romagnano rimonta e suda fino al 21-19 del quinto per domare un Busto Unet coriaceo (anch’esso agganciato a quota 7 in classifica) e la Prochimica Novarese Virtus Biella, che al “PalaSarselli” di Chiavazza va sotto 0-1 col Bzz Piossasco MV Impianti ma poi rimonta e conquista i 3 punti (Fonsati 20, El Hajjam 16, Diego 15, Frascarolo 11). Le due formazioni sconfitte nei derby, Lingotto e Piossasco, restano con un punto all’ultimo posto della classifica, scappa invece dalla zona rossa la giovane Reale Mutua Fenera Chieri ‘76, che si impone al Marudo in rimonta 17-15 al 5° set.
Sabato 3 novembre altri due derby: alle 17 a Trecate l’Igor Agil ospita il Lingotto e alle 20,30 il Caselle riceve il Biella. In casa alle 20,30 al “PalaCamusso” di Cumiana il Bzz Piossasco riceve l’Induno mentre il Romagnano è sul campo lodigiano dell’altra formazione in zona rossa, il Marudo; chiudono le giovani chieresi in trasferta sul campo dell’Orago.

 

B/M Alba supera 3-0 il Pavic e guida la classifica
B/M Alba supera 3-0 il Pavic e guida la classifica
4 oggetti « 1 di 4 »

 

B2/F Il derby Lingotto- Caselle
B2/F Il derby Lingotto- Caselle
14 oggetti « 1 di 14 »