Campionati nazionali Serie B maschili femminili. B/M: VINCONO ALBA E CIRIE’, PARELLA 3°. B1/F: IL LILLIPUT CADE A OFFANENGO. B2/F: ALL’IGOR IL DERBY DEL GORGONZOLA

Nella 6a giornata dei campionati di Serie B, il Piemonte torna a vincere alla grande il confronto con le formazioni extraregionali: 9-4, con i maschi avanti 4-1 (un derby), e le ragazze che tornano ad avere la meglio 5-3 (un derby).
Nelle tre classifiche, sempre netta la supremazia piemontese in 2 gironi, B maschile e B2 femminile: due capolista e 4 su quattro le presenze playoff. In zona rossa, sempre due squadre su 10 a lottare ancora, col Lingotto che esce in B2 donne, ma con l’Acqui che vi rientra in B1F.

Serie B maschile
Non fa più paura il Saronno quest’anno, che anzi è decisamente bloccato sul fondo classifica, specie ora dopo il passaggio della capolista Mercatò Alba, sempre a punteggio pieno a quota 18, che gioca al “gatto col topo” per due set ai vantaggi prima di infliggere il colpo dello 0-3 ai varesini.
E prima trasferta che arride alla CerealTerra Pivielle Ciriè, che si porta subito avanti 0-2 al “PalaSganzetta” di Romagnano nel derby sull’Erreesse Pavic, per poi soffrire sino al 23-25 per portare a casa i 3 punti, a differenza di Caronno e Busseto dove aveva ceduto al ritorno dei padroni di casa. Ciriacesi sempre a -4 dalla leader, con il Parella a ridosso a quota 13 solitario, grazie alla netta vittoria in quel di Busseto (Gerbino 21), mentre lascia la compagnia degli inseguitori il Sant’Anna TomCar, battuto 0-3 al “PalaBurgo” di San Mauro (Ciavarella 10) da un Caronno ora 4° a 3 lunghezze dai playoff.
Sanmauresi agganciati a 10 dal Novi che continua a risalire la corrente, arrivando così al 5° posto dopo la vittoria esterna a Busto Arsizio sulla Pro Patria fanalino di coda ancora ferma a 0.
Vince anche il Gerbaudo Savigliano, 3-1 al “PalaMarenco” sull’Open Audax Parma, scomparso ormai dai radar dei playoff. Nessuna piemontese in zona rossa, col Pavic però ai bordi, 11° posto +1 sulla coppia Cus Genova – Saronno.
Sabato 24 derby a Novi dove alle 21 approda il Pavic Romagnano; alle 21 al “PalaLanghe” di Alba va in scena l’opera con il Busseto, poco prima alle 20,45 al “PalaD’Oria” di Ciriè la Pivielle ospita il Cus Genova, mentre alla “Manzoni” di corso Svizzera a Torino il Parella riceve alle 21 il Pro Patria Busto. Giornata tranquilla dunque al vertice, un pochino meno per il Sant’Anna che va a Parma e per il Savigliano impegnato a Caronno.

Serie B1 femminile
Il posticipo domenicale castiga il Lilliput Settimo sul campo dell’Offanengo delle novaresi Noemi Porzio e Veronica Minati ex biancazzurra (a quota 7 le due attaccanti piemontesi; Spadoni 11, Mezzi 10 per le ospiti), con tanto di aggancio delle cremonesi a quota 10.
In vetta, viaggia a punteggio pieno il Futura Busto dell’opposta mancina Sofia Moretto, +1 su Picco Lecco e +2 sul Don Colleoni di coach Andrea Ebana e l’altra opposta Barbara Varaldo.
Punti preziosi in chiave salvezza per il Parella, che supera 3-0 il fanalino Scuola del Volley Varese di Cagnoni e Arapi e va a 6 punti (Meniconi 16, Cane e Batte 11), +2 sull’Arredo Frigo Makhymo Acqui, sconfitto in casa 1-3 dal Florens Re Marcello Vigevano di Stefano Colombo (Mo mvp con 24 punti, Gulli 3 per le ospiti;  Francesca Mirabelli 16, Pricop 15, Martini 12, Annalisa Mirabelli 10 per le acquesi).
Sabato 24 il Lilliput ospita al “PalaSanBenigno” di Settimo il Garlasco, il Parella vola in Sardegna a Palau, l’Acqui va a far visita al Picco Lecco.

Serie B2 femminile
Il “derby del gorgonzola” quest’anno (almeno in questo primo confronto d’andata) va all’Igor Agil, che sul proprio campo di Trecate supera 3-0 il Pavic Palzola Romagnano, presentatosi senza Giorgia Colombo e Irene Baldi e costretto a perdere anche l’ex Allegra Petruzzelli dopo poche battute di gioco. Trecatesi dunque che infliggono la prima sconfitta stagionale alle romagnanesi e ritornano al comando del girone A con 16 punti, +3 sul Pavic stesso.
In mezzo alle due, a 15 punti (unica del girone a non aver ancora perso) al 2° posto sale la Prochimica Novarese Virtus Biella, che va a vincere a Busto sulle giovani dell’Unet E-work 1-3 (Fonsati 20, El Hajjam 14, Diego 13, Formaggio 10).
Ritrova la vittoria il Caselle, 3-1 sull’Induno, 5° a 11 con un punto di margine sul Bzz Piossasco MV Impianti, che va ad espugnare Cinisello.
Altro successo per il Labormet 2 Lingotto, che passa 0-3 sul campo dell’Orago e allontana forse definitivamente la zona rossa, salendo al 10° posto con 2 punti sull’11°.
Restano invece in piena zona retrocessione le giovani del Reale Mutua Fenera Chieri ‘76, battute in casa 1-3 dal Gorla della regista cafassese Colombano, salito al 4° posto a -1 dal Pavic.
Sabato 24 l’Igor Agil va a Induno Olona; alle 21 al “PalaSarselli” di  Chiavazza il Biella ospita Cinisello e Romagnano riceve al “PalaSganzetta” l’Orago; al “PalaCamusso” di Cumiana alle 20,30 il Piossasco affronta Busto, e il Caselle viaggia a Cusano Milanino.
Chiusura domenica 25 con il derby al “PalaLingotto” tra Labormet e Fenera Chieri.

 

4 oggetti