Campionati nazionali Serie B maschili. SARANNO 7 LE FORMAZIONI PIEMONTESI AL VIA IN SERIE B MASCHILE PER IL 2018/2019. SETTE LE PROMOZIONI NELLA NUOVA A3

Come da programmazione federale, dalla stagione 2019-2020 nascerà il terzo campionato a gestione Lega, la nuova A3, che avrà al via 24 squadre, due gironi da 12.

La SuperLega avrà un girone unico di max 13 squadre, la A2 scenderà a girone unico di 12 squadre, quindi si avrà un organico di 48/49 formazioni, almeno 7/8 in più dalle 41 attualmente in organico (14 in Superlega e 27 in A2, due gironi da 13+14), quindi considerando che ci dovrebbe essere una sola retrocessione dalla odierna A2 (ma potrebbe essere ritenuta quella mancante nel girone Bianco), serviranno almeno 7/8 nuovi innesti, quindi non ci saranno promozioni dirette dagli 8 gironi, ma playoff per le prime due come già in questa stagione.

La A3 dunque allargherà la possibilità di partecipare a una vetrina “semiprofessionistica” ad un numero maggiore di squadre, una sorta di “serbatoio” più vasto come anticamera delle due serie più importanti, dove i requisiti per parteciparvi saranno come sempre rigidi, per tutelare le piazze migliori e i gocatori stessi, consentendo a chi dovesse avere temporanei problemi economici di stazionare comunque in un campionato che si chiama sempre Serie A, a gestione Lega, come sorta di cuscinetto con la Serie B.

Serie B che rimarrà sempre a 8 gironi da 14 squadre, per un massimo di 112 squadre, inalterate le promozioni dai campionati regionali, sempre 27.

Sostanzialmente non cambia molto da quanto successo lo scorso anno dunque, con le prime due ai playoff e le ultime tre retrocesse direttamente in Serie C regionale, niente playout neppure in fase di programmazione, come era stato previsto nella passata stagione, poi non effettuati dati i numeri comunque mancanti in alcuni gironi, che hanno reso inutile la loro disputa.

Le sette formazioni piemontesi (in ordine di piazzamento dello scorso maggio: Novi, PVL Ciriè, Sant’Anna, Parella, Alba, Savigliano e la neopromossa Romagnano) avranno, come noto, avversarie la ligure Cus Genova, le emiliane Opem Audax Parma e Corteauto Busseto (Pr), le lombarde Garlasco (Pv), Caronno, Saronno e Res Pro Patria Busto Arsizio (Va).

Inizio di campionato sabato 13 ottobre con questo programma:
Girone A, prima giornata
Audax Parma – Parella
Cus Genova – Busseto
CerealTerra Pvl Ciriè – Novi
Saronno – Erreesse Pavic Romagnano
Sant’Anna TomCar San Mauro – Pro Patria Busto Arsizio
Mercatò Alba – Rossella Ets International Caronno
Garlasco – Gerbaudo Savigliano (domenica 14 ottobre)

Spicca subito il derby di Ciriè, tra le due formazioni meglio classificate della passata stagione, rispettivamente 3a e 2a alle spalle del Saronno, con gli alessandrini che all’ultimo erano riusciti a conquistare l’accesso ai playoff, dove sono stati eliminati, come i varesini vincitori del girone A.