Campionati Regionali femminili. C/F A: PER IL PLAYASTI SCIVOLONE A SETTIMO. C/F B: IL TERZETTO AL COMANDO E’ SOLIDO. D/F A: AOSTA, ULTIMA SPIAGGIA COL CANAVESE. D/F B: PLAYOFF, SEI SQUADRE IN SOLI 4 PUNTI. D/F C: L’ALLOTREB RITORNA AL 3° POSTO

Nel girone A, pur in assenza di scontri diretti non sono mancate le sorprese a raffica, con un paio di testacoda, di cui il più imprevedibile è avvenuto a Settimo, dove il fanalino di coda Lilliput stoppa il PlayAsti 2° 17-15 al quinto set. Meno clamoroso quello di Pinerolo, dove il Montalto si conferma una delle formazioni più in forma del momento, espugnando il campo del’Unionvolley 12-15 al 5° set, mentre invece la capolista Mokaor Vercelli riesce almeno ad evitare la sconfitta interna superando a sua volta nel tiebreak decisivo 15-7 l’Isil Almese Massi, in rimonta da 2-0 a 2-2. Non è stata una passaggiata neppure per l’Ascot Lasalliano, 3-1 sul fanalino Gavi e l’unica a vincere in tre set (ma nel primo 29-31) è stato il Vbc Savigliano a Ovada.
E meno male che era una giornata tranquilla…
Sabato 23 febbraio i botti li aspettiamo dal big match di Asti, dove approda il Vercelli, ma il Lasalliano andrà a Montalto, quindi niente sonni tranquilli, neppure per l’Unionvolley a Settimo e per il Savigliano che ospita il San Paolo A.S.D.
Classifica: Mokaor Vercelli 39; Ascot Lasalliano 36; PlayAsti, Vbc Savigliano 34; Unionvolley Pinerolo 31; Lpm Bam Mondovì 27; San Paolo Asd 25; Venaria Real Volley 23; Vega Occhiali Rosaltiora Verbania 22; Isil Almese Massi 21; Cantine Rasore Ovada, 19; Montalto Dora 17; Lilliput Settimo, Gavi Impresa Tre Colli 4.

IL BIG MATCH: PlayAsti-Mokaor Vercelli
(PalaGerbi Asti, sabato 23 febbraio ore 20,30)

Alessio Bellagotti (allenatore PlayAsti): “Purtroppo a Settimo eravamo incompleti e abbiamo perso, abbiamo anche avuto un match point ma loro sono state brave a non mollare mai. Spero di recuperare tutte per la partita con Vercelli, uno scontro diretto in un periodo in cui nel nostro girone tutte quelle davanti fanno fatica, anche per merito delle avvarsarie. Noi stiamo lavorando bene, abbiamo giocatrici d’esperienza e giovani che stanno crescendo, i playoff adesso sono un obiettivo alla nostra portata”.
Alessandro Reggio (allenatore Caffè Mokaor Vercelli): “Questo campionato si sta rivelando sempre più equilibrato e complicato, non si può dare per scontata nessuna partita con nessuna squadra, neanche di bassa classifica. Con Asti all’andata era stato il nostro punto di svolta, adesso vedremo, se loro recuperano le infortunate sono una bella squadra, con Soriani e Dametto che possono fare la differenza. Questa settimana siamo state al completo in palestra, quindi abbiamo lavorato meglio che le scorse, falcidiati dalle varie assenze per lavoro o influenze”.

Nel girone B, invece, calma piatta su tutti i fronti, con le tre battistrada autoritarie. La capolista Libellula Bra non ha sofferto a Canelli contro il Valle Belbo (18-9-17), L’Alba Volley che ospitava la 4a forza Oasi Cusio Sud Ovest Sport si è imposto in tre set con parziali a 23-22-19, infine derby senza patemi a Trecate per il Team Volley Novara (12-10-21).
Sabato 23 febbraio alla “Libellula Arena” approda il Monviso Barge, L’Alba avrà nuovamente il compito più arduo nella trasferta di San Mauro con il La Folgore mentre il Novara riceve alla “Fornara” il Mercatò Cuneo.
Classifica: Libellula Bra 45; L’Alba Volley 41; Team Volley Novara  40; Evo Volley Elledue Alessandria 31; Oasi Cusio Sud Ovest Sport 28; Bonprix Teamvolley 27; Finimpianti Rivarolo 24; Mercatò Cuneo 22; Ser Santena ’95 21; La Folgore Carrozzeria Mescia San Mauro 19; Novi 16; Igor Agil Trecate 11; Monviso Sporting Barge 6; Valle Belbo Cime Careddu Canelli 5.

Serie D Femminile
Nel girone A, il big match di Gaglianico ha dato spettacolo fino al 5° set, con le padrone di casa del Gilber Volley School che hanno avuto il guizzo giusto 15-10 per allungare ancora di un punto il margine di vantaggio sul Ccs Cogne Acciai Speciali Aosta, ora a -5. Non avevano grossi impegni le due battistrada Canavese e Unionvolley Pinerolo  03, passate in casa 3-1 sul Balamunt e 3-0 sul fanalino Area Libera Invorio, quindi la vetta resta immutata.
Sabato 23 ultima spiaggia per restare agganciata alla zona playoff per l’Aosta, che ospita la capolista Canavese, che dovrà fare a mano della “bomber” Lancieri, purtroppo fuori per il resto della stagione. Trasferte a cui prestare attenzione per l’Unionvolley a Fenis e per il Gaglianico ad Arona.

IL BIG MATCH: CCS Cogne Ao-Canavese
(PalaPeilaPressendo Aosta, sabato 23 febbraio ore 17,30)

Michel Grumolato (allenatore CCS Cogne Acciai Speciali Aosta): “A Gaglianico è stata una partita tirata, loro hanno avuto qualcosina in più e al momento giusto l’esperienza di alcune giocatrici si è fatta sentire e ha fatto la differenza. Adesso abbiamo questo scontro diretto con il Canavese, per noi è forse l’ultima possibilità per restare agganciati alla zona playoff, perciò dovremo essere molto determinati e sfruttare il fattore casa a nostro favore”.
Gabriel Polesel (allenatore Canavese Volley): “Il girone di ritorno sarà durissimo per noi, Elena  Lancieri ha avuto l’infortunio sull’ultimo attacco del riscaldamento della prima giornata e starà fuori tutta la stagione, le facciamo gli auguri per il lungo recupero. Adesso per noi sarà tutto più difficile, lei era il terminale dell’attacco, ma ovviamente non molleremo nulla per continuare a stare davanti e l’esame di Aosta sarà già importante”.
Classifica: Canavese 42; Unionvolley Pinerolo ‘03 41; Gilber Gaglianico Volley School 39; Ccs Cogne Acciai Speciali Aosta 34; Rubinetteria Paffoni Omegna 33; Sangone 30; Fenusma Pramotton Mobili 24; Stella Rivoli, Balamunt Minimold, Botalla Teamvolley 21; Sprint Volley Gravellona 13; Finimpianti Rivarolo 2002 8; Ag Autotrasporti Arona 5; Area Libera Invorio 4.

Nel girone B, le due leader continuano il cammino sicure superando in 3 set le rispettive rivali: la capolista Sole di San Martino El Gall il Val Chisone e  l’inseguitrice a -2 AutoFrancia Lingotto il Labor Volley. Dietro, la bagarre continua e come avevamo largamente previsto, i botti ci sono stati fino al quinto set in Busca-Leinì e Marene-MTV Fiorentini, chiusi dalle squadre di casa 15-9 e 15-7. La lotta al 3° posto playoff, ora occupato dal Villanova Bam (0-3 a Volpiano sul Lilli Valentino) è apertissima, se si pensa che il Testona 3° a fine andata è scivolato all’8° posto a 4 lunghezze dalle cuneesi. Sabato 23 febbraio, El Gall a Volpiano, Lingotto a Bra e Villanova in casa con l’InVolley (prime tre vs ultime tre) provano a superare l’effetto testacoda degli altri gironi, nel “mucchio selvaggio” spicca Leinì-Marene.
Classifica: Sole di San Martino El Gall 39; AutoFrancia Lingotto 37; Bam Villanova 32; Busca, Cargo Broker Leinì, Villafranca, Marene 30; MTV Fiorentini Testona 287; Bcc Surrauto Cervere 22; Rmi Mollificio Val Chisone 21; Autocrocetta Labor Volley 14; Libellula Bra 13; InVolley Puntozero 2003 Chieri Cambiano 6; Lilli Valentino Volpianese 4.

Nel girone C, alla faccia dell’impegno tranquillo per il Pizza Club Issa Novara a Bellinzago, arriva la rimonta delle padrone di casa 25-21; 27-25; 15-11 a servire la seconda sconfitta stagionale alla capolista. Il vantaggio scende a +5 sulla Safa 2000, che invece supera brillantemente l’esame Isil Almese Massi  3-1 in rimonta. Le almesine così sono superate al 3° posto dal Nixsa Allotreb, che pur perdendo 3-2 ad Acqui le sopravanza di una lunghezza, sprecando però la possibilità di andare a +3. Sabato 23 febbraio si dovrebbe tornare alla normalità, con l’Issa che riceve il Lasalliano Tuttoport, l’Allotreb a Oleggio e l’Almese in casa con l’Evo Piramis Alessandria (tre delle prime 4 vs le ultime tre) mentre domenica 24 la Safa sarà a Torino col Sangip.
Classifica: Pizza Club Issa Novara 43; Safa 2000 38; Allotreb Nixsa Torino 32; Isil Almese Massi 31; Alibi Scurato Novara 296; San Rocco Novara 25; Bitux Pgs Foglizzese 24; Lasalliano Sangip Torino 23; Zs Ch Valenza, Bellinzago 19; Araldica Vini Rombi Escavazioni Acqui 17; Tuttoporte Lasalliano Torino 16; Bionemesi Oleggio 12; Evo Volley Piramis Alessandria 8.

C/F A L'Ascot Lasalliano supera il fanalino Gavi
C/F A L'Ascot Lasalliano supera il fanalino Gavi
4 oggetti « 1 di 4 »

 

D/F Safa 2000-Almese
D/F Safa 2000-Almese
6 oggetti « 1 di 6 »