Campionati Regionali femminili. CF/A: VERCELLI RAGGIUNGE IL LASALLIANO. CF/B: FLORIANA BERTONE AL LIBELLULA BRA. DF/A: IL CANAVESE BALZA AL COMANDO . DF/B: LINGOTTO, DUE STOP MA RESISTE… DF/C: ISSA NOVARA, +4 SULLA SAFA 2000

Pochi giorni prima di Natale si è disputata l’11a giornata dei Campionati femminili di Serie C e Serie D, ora ne mancano due al termine del girone d’andata, in programma nei prossimi due fine settimana.
Nella 10a erano stati cancellati gli ultimi 0 nelle classifiche della C, relativi alle sconfitte de L’Alba Volley, sconfitta a Novara 3-2 nel girone B e nella casella vittorie del Gavi Impresa Tre Colli,  nel girone A, finalmente esultante al termine della gara col Lilliput Settimo chiusa 3-0, con tanto di sorpasso in fondo alla classifica.
Nell’11a invece è toccato all’Evo Alessandria nel girone C della D cancellare lo 0 nella colonna vittoria, superando 3-1 il Tuttoporte Lasalliano: ora solo l’InVolley nel girone B rimane ancora a quota 0 punti e 0 vittorie.

Serie C Femminile
Nel girone A, continua la lotta al vertice tra Ascot Lasalliano e Caffè Mokaor Vercelli, oggi appaiate a quota 28, dopo che sotto l’albero di Natale le torinesi hanno lasciato un punto in regalo al Rosaltiora Vega Occhiali nella trasferta di Verbania, mentre le “bicciolane” hanno superato nettamente in tre set il Cantine Rasore Ovada. Sabato 12 gennaio riparte il “braccio di ferro” tra le due formazioni: il Lasalliano ospita l’Unionvolley Pinerolo, il Mokaor farà visita al Gavi.
Ed è lotta aperta anche per la terza piazza, ultima valida per entrare nei playoff promozione, alla quale partecipano Lpm Bam Mondovì, Vbc Savigliano e PlayAsti, e sabato 12 balza in evidenza lo scontro diretto alla “Nicoletta” di Carrù tra le monregalesi e le astigiane, separate da una sola lunghezza, 24 e 23 punti.
Nel girone B, è sempre tempo di scontri al vertice per il Team Volley Novara. Alla 9a le novaresi avevano ospitato l’allora capolista L’Alba Volley e la fermarono 3-2, permettendo al Libellula Bra il sorpasso al vertice. Proprio in quella giornata le braidesi facevano debuttare a Rivarolo la centrale Floriana Bertone, si proprio lei, la centrale monregalese in forza al Cuneo di A1, che dopo aver perfezionato l’ennesimo recupero dopo un lungo infortunio, fatica a trovare spazio tra le biancorosse di Andrea Pistola e, in attesa di una chiamata da qualche altra squadra di Serie A, ha accettato l’offerta della coach del Libellula, Oriana Arduino, per calcare almeno provvisoriamente il campo. E ora, il Team Volley Novara si appresta nuovamente a ospitare la capolista di turno, appunto il Libellula Bra, che sabato 12 alle 20,30 alla “Fornara” di via Premuda, sotto di appena 2 punti, e con in mezzo le albesi, a loro volta impegnate, per uno strano gioco del destino, a Rivarolo.
Sono loro tre le formazioni candidate ai playoff, il resto del plotone viaggia a -8 dalle novaresi, quindi -10 dalla vetta, praticamente tagliate fuori.

IL BIG MATCH: Team Volley Novara-Libellula Bra (palestra “Fornara” Novara, sabato 12 ore 20,30)
Alberto Colombo (allenatore Team Volley Novara): “Come quando ci eravamo sentiti prima della partita con Alba, continuo a dire che i favoriti non siamo certo noi, e, visto, che il Bra adesso si presenta con una giocatrice del livello di Floriana Bertone, a maggior ragione lo confermo. Sarà una bellssima sfida per le nostre ragazze, tutte del posto, con una gran voglia di fare bene e provare a sfruttare l’opportunità che in ogni partita c’è per tutti. Vediamo, cercheremo di trovare questo spiraglio, ma logicamente loro sono di un altro pianeta e con una giocatrice così in un campionato come il nostro, i valori cambiano completamente”.   
Oriana Arduino (allenatrice Libellula Bra): “Floriana ha raccolto con entusiasmo il mio invito, si sta allenando con noi ed è a disposizione per le partite, ma non appena arriverà una chiamata importante siamo ovviamente consapevoli che ci lascerà. Ci ha risolto alcuni problemi di organico al momento giusto, a Rivarolo al centro c’erano lei e una giovanissima, più avanti vedremo il da farsi. Lo scontro con l’Alba l’abbiamo patito molto, forse perché era una sorta di derby, con tante ex tra le nostre, e perso in tre set, stavolta speriamo che la pressione sia un pochino meno forte e riusciamo a fare il nostro, anche in vista della Coppa, altre partite secche. Il nostro obiettivo stagionale era fare bene, abbiamo trovato un’ottima “chimica” di squadra, che non c’era lo scorso anno e ora siamo qui a giocarcela”. 

Serie D Femminile
Nel girone A, la situazione in vetta è in continua evoluzione, nel breve spazio di 4 punti ci sono ben 6 formazioni, a sottolineare l’equilibrio sostanziale. Al comando con 27 punti troviamo il Canavese, che ha sorpassato l’Omegna battuto nel confronto diretto di Pinerolo 3-1, a 26 la coppia Gilber Gaglianico Volley School-Unionvolley Unionvolley, poi a scalare di un punto in sequenza Rubinetteria Paffoni Omegna 25, Sangone 24, Ccs Cogne Acciai Speciali Aosta 23.
Sabato 12 il big match della12a giornata sarà Omegna-Canavese.

IL BIG MATCH: Rubinetteria Paffoni Omegna-Canavese (“Palasport Bagnella” Omegna, sabato 12 ore 18)
Matteo Azzini (allenatore Omegna): “Il Pinerolo mi ha veramente impressionato, a mio parere è vera favorita per le potenzialità espresse, la squadra più forte che abbiamo incontrato finora. Anche se a noi mancava la capitana, che speriamo di poter recuperare già contro il Cavanese, altra squadra con buone giocatrici. Speriamo di poter sfruttare il fattore campo, ormai siamo in ballo e finche la musica ci piace continueremo a ballare”.
Gabriel Polesel (allenatore Canavese): “Rispetto alla formazione della B2 dello scorso  anno sono rimaste solo  la centrale Povolo e il libero Gilardino.Abbiamo una giocatrice di grandi possibilità, la giovanissima regista Giada Levrio, del 2003, per il resto siamo una squadra giovane, per questo abbiamo rinunciato a fare la C, Meglio una Serie D dove poter fare esperienza e avere entusiasmo come ci troviamo adesso, Sabato giocheremo con due centrali del 2004, mancando le centrali titolari, speriamo di poter fare una buona partita”.

Nel girone B, dopo due stop al 5° set nei confronti diretti esterni sui campi del Sole di San Martino El Gall e Villafranca, la capolista AutoFrancia Lingotto ritrova la vittoria, sempre al 5° set, con il Busca e continua a guidare la classifica a 27 punti, con 2 lunghezze sulle villafranchesi e 3 sulla nuova coppia formata da El Gall e MTV Fiorentini, mentre il Cargo Broker Leinì è scivolato dal 2° al 5° posto a 23, cadendo seccamente a Villanova 3-0.
Sabato 12 il Lingotto farà visita al Marene, il Villafranca sarà a Moncalieri contro il Mtv Testona nel big match di giornata, l’El Gall sarà impegnato nel derby col Busca, il Leinì riceve al “PalaFalcone” il fanalino di coda InVolley Chieri Puntozero, unica formazione di tutti i campionati femminili rimasta appunto a… 0.
Nel girone C, il “Novara Power” si è affievolito di molto dopo i vari derby gaudenziani, che hanno lanciato sempre più in alto il Pizza Club Issa, ora leader con 30 punti, il massimo di tutti i campionati regionali femminili (con il Libellula Bra), e visto scivolare indietro prima il San Rocco e poi l’Alibi Scurato, a -9 dalla vetta. In mezzo tante torinesi, con la Safa 2000 diventata 2a a -4, mentre in corsa per il 3° posto playoff ci sono  l’Isil Almese Massi a 22, lo Scurato a 21 e il Bitux Pgs Foglizzese a 20.
Sabato 12 l’Issa ospita la Foglizzese (difficile definirlo big match, con 10 punti di differenza), la Safa 2000 va nella tana dell’ostico Valenza, l’Almese è ad Oleggio e lo Scurato riceve il Sangip.

 

CF/B La formazione del Team Volley Novara
CF/B La formazione del Team Volley Novara
4 oggetti « 1 di 4 »