Campionati Regionali femminili. CF/A: VERCELLI SUPERA IL LASALLIANO 3-2. CF/B: BIG MATCH A NOVARA, ARRIVA L’ALBA. DF/A: PER L’OMEGNA TRE SCONTRI IN FILA . DF/B: LINGOTTO, PRIMO STOP CON L’EL GALL. DF/C: ISSA-SCURATO, E’ DERBY PER LA VETTA

Dopo la 9a giornata nei Campionati regionali femminili una sola formazione resta imbattuta: è L’Alba Volley in Serie C, visto che in D il Lingotto conosce la prima battuta d’arresto proprio ad Alba, sul campo dell’El Gall. In coda restano in due a 0 punti: Gavi in C e InVolley in D, oltre a loro, a caccia della prima vittoria c’è anche l’Evo Alessandria.

Serie C Femminile
Nel girone A, la “Bertinetti” di Vercelli ospitava il big match tra la capolista Ascot Lasalliano e l’inseguitrice Caffè Mokaor. Con le “bicciolane” avanti 2-0 (25/23; 25/15) e 24-20 nel 3°, alzi la mano chi avrebbe dato una chances alle torinesi di rientrare in partita. E invece, una serie di errori nel momento meno adatto, alcune giocate “alla disperata” delle ospiti ed ecco il 24/26 in “stile Italia Under 19” che riapriva il match, col punto conquistato sul 23/25 della quarta frazione dalle torinesi prima del 15-6 decisivo al 5° in favore delle padrone di casa. In classifica, Ascot a 23, Mokaor a -1 e Unionvolley Pinerolo che sale da solo al 3° posto (3-0 al Vega Occhiali Rosaltiora) a 19, +1 su Lpm Bam Mondovì (3-0 al San Paolo Asd) e al Vbc Savigliano (sconfitta 3-2 a Montalto).
Sabato 15 turno quantomeno “interlocutorio”: il Lasalliano riceve alle 17,30 alla “Parri” di via Tiziano l’Isil Almese Massi (tornerà la squadra dell’anno scorso?), alle 20 ,30 il Vercelli fa visita allo “Sport Club” di via Di Vittorio a Venaria al Real Volley (sempre molto ostico in casa) e l’Unionvolley sarà al “PalaMarenco” di Savigliano per il match di cartello tra le interessate ai playoff. A voi la scelta di quale partita andare a vedere.
Nel girone B, non ci sono dubbi invece su cosa andare a vedere sabato 15: alle 20,30 alla “Fornara” di via Premuda a Novara il Team Volley riceve la capolista L’Alba Volley, squadre divise da un solo punto. Le albesi non hanno avuto grossi problemi contro il fanalino Monviso Sporting Barge (27/25 del 1° set a parte), mentre le novaresi hanno faticato qualcosa in più a San Maurizio d’Opaglio, nel derby novarese con l’Oasi Cusio Sud Ovest vinto 1-3. Tra loro, sempre a -1, c’è il Bra, 3-1 al “Libellula Arena” sul Bonprix Teamvolley, che sabato sarà a Rivarolo con la Finimpianti.

IL BIG MATCH:
Team Volley Novara-L’Alba Volley (“Fornara” Novara, sabato 15 ore 20,30)
Alberto Colombo (allenatore Team Volley Novara, fresco papà da 15 giorni di Lucrezia, auguri a lui e mamma Lara): “Siamo ancora in una fase in cui dobbiamo capire il nostro valore. Mi era stato chiesto di fare un campionato come lo scorso anno, tra le prime 5/6 posizioni. Il gruppo è tutto di ragazze locali, con qualche innesto; avevo visto che c’era della qualità e abbiamo iniziato a lavorare. Siamo in crescita, qualche bella partita l’abbiamo già anche fatta come sabato con il Cusio. L’Alba è una squadra costruita per salire, sono le favorite e se vinceranno non ci saranno problemi, noi dobbiamo continuare sulla nostra strada”.   
Bartolomeo Salomone (allenatore L’Alba Volley): “Tra campionato e Coppa abbiamo messo in fila una bella striscia vincente, 17 partite senza sconfitte. Sapevamo di aver fatto una bella squadra, che tutto girasse subito così al meglio non me lo aspettavo. Sono un bel gruppo, affiatato e che lavora molto bene in allenamento. Non siamo al meglio fisicamente, qualche acciacco e le prime influenze non ci hanno permesso allenamenti costanti, speriamo bene. Il cammino è lungo, il nostro obiettivo è entrare di nuovo nei playoff, poi si vedrà”. 

Serie D Femminile
Nel girone A, la sfida d’alta classifica al palazzetto di Pinerolo tra l’Unionvolley e il Canavese, finita 2-3 per le ospiti, ha provocato una nuova situazione al vertice, col sorpasso della Rubinetteria Paffoni Omegna, che vincendo 0-3 ad Acqui è solitaria a 23 punti, +1 sul Gilber Gaglianico Volley School (3-0 al Finimpianti Rivarolo 2002) e le pinerolesi, +2 sulle eporediesi.
Una situazione del tutto inattesa per il tecnico dell’Omegna, Mattea Azzini: “Siamo praticamente la stessa squadra dell’anno scorso che si è salvata all’ultima giornata, per cui il nostro primo obiettivo stagionale è proprio la salvezza. Ci siamo trovati in questa situazione del tutto particolare e le ragazze ci credono, quindi vediamo che succede. Adesso dovremo affrontare di seguito tutte e tre le squadre che ci seguono, a partire dal Gaglianico nell’anticipo di giovedì in casa da noi, poi prima di Natale saremo a Pinerolo e ricominceremo dopo le feste a Ivrea. Vediamo come andranno questi tre big match in fila, poi si vedranno le nostre possibilità”.
E del big match di giovedì 13 ne approfitteranno quasi certamente l’Unionvolley, impegnato sabato 15 sul campo della Stella Rivoli a Tetti Neirotti e il Canavese, che sarà ancora in trasferta, stavolta a Ornavasaso con lo Sprint Gravellona.
Nel girone B, sabato 8 il palasport di corso Langhe ad Alba ha ospitato il big match di giornata, con l’El Gall che ha inflitto la prima scofitta stagionale alla capolista Lingotto 15-6 al 5° set al termine di una partita equilibrata e tiratissima, con le albesi sotto 1-2 che hanno compiuto la piccola impresa di ribaltare l’esito finale. Un risultato che consente alla torinesi di guidare comunque la classifica (salendo a 24, miglior punteggio dei tre gironi della categoria con l’Issa del C) in virtù di un margine già molto consistente alla 9a giornata: restano infatti 4 i punti di vantaggio sulle inseguitrici, con il Cargo Broker Leinì che sale al secondo posto a quota 20 con lo 0-3 a Bra sul Libellula, alla pari del Villafranca, 0-3 a Volpiano sul Lilli Valentino Volpianese.
Ma le sfide di rilievo per il Lingotto non sono finite: sabato 15 sarà infatti al polifunzionale di Villafranca Piemonte per il match delle 20,30, mentre alla stessa ora il Leinì sarà in casa al “PalaFalcone” nel derby con la giovane Lilli Volpianese e l’El Gall andrà a Cervere contro la Bcc Surrauto.
Nel girone C, a provare a scalfire il “Novara Power” è la Safa 2000, che vince 3-1 sul Tuttoporte Lasalliano e salendo a 21 si inserisce tra la capolista Pizza Club Issa Novara (3-1 all’Oleggio  Bionemesi), a quota 24 e l’Alibi Scurato a 20, per effetto del punto perso in casa nel 3-2 strappato 15-12 all’Allotreb Nixsa in rimonta dal 2-0 al 2-2.
Sabato 15 alle 21 ci sarà il derby novarese alla “Bollini” di via Alfieri tra lo Scurato e l’Issa condotte da Simone Adami e Simone Cavazzini, che avrebbero dovuto prodursi nell’intervista doppia della rubrica Big Match, ma le due società non hanno ancora risposto al’appello dell’invio delle schede per l’Agenda del Volley 2018-2019 e quindi vengono penalizzati, sperando che al più presto la situazione si possa sanare.

 

CFB Evo Elledue Alessandria supera Cuneo e sostiene la campagna contro la violenza sulle donne
CFB Evo Elledue Alessandria supera Cuneo e sostiene la campagna contro la violenza sulle donne
3 oggetti « 1 di 3 »

 

4 oggetti « 1 di 4 »

 

Campionati Regionali femminili - El gall-Lingotto
Campionati Regionali femminili - El gall-Lingotto
7 oggetti « 1 di 7 »