Campionati Regionali maschili. PLAYOFF PROMOZIONE IN B2, FASE UNO L’ARTIVOLLEY CADE A NOVARA, L’ALTO CANAVESE PASSA A BORGOFRANCO

Partiti all’insegna delle emozioni e sorprese, i playoff per scegliere le finaliste che si giocheranno l’unico posto promozione alla Serie B2.
Girone C. La testa di serie Alto Canavese conferma le sue grandi ambizioni di promozione e passa con autorità sul campo del Borgofranco 0-3, mettendo già una seria ipoteca sulla conquista del pass per la finale. Anche perchè nell’altra partita l’Ascot Lasalliano fa il colpo a sorpresa andando a vincere ad Acqui contro un La Bollente… piuttosto tiepido, e così sabato 4 maggio alle 17,30 al “PalaCittà di Cuorgnè” potrebbe arrivare addirittura quasi il lasciapassare decisivo ai canavesani nello scontro diretto con il Lasalliano, mentre tra Acqui e Borgofranco alla “Mombarone” sarà già una partita ad eliminazione per chi perde.

IL BIG MATCH: Alto Canavese-Ascot Lasalliano
(“PalaCittà di Cuorgnè”, sabato 4 maggio ore 17,30)

Fabio Matteotti (allenatore Alto Canavese):“A Borgofranco abbiamo avuto un approccio perfetto, i ragazzi sono stati motivatissimi fin dalle prime battute, encomiabili. Abbiamo ricevuto all’81%, che ci ha garantito un cambio palla automatico, grande al centro Giacobbo con almeno 7-8 muri decisivi. Sabato la partita col Lasalliano in casa da noi è praticamente un match point, non dobbiamo sottovalutarli perché arrivano da un’impresa ad Acqui”.
Enrico Bonardello (allenatore Ascot Lasalliano): “Ad Acqui ci è andato davvero tutto bene, mi mancava il primo centrale, chi lo ha sostituito è stato il migliore in campo. Loro mi sono sembrati in difficoltà in ricezione, non sono riusciti a fare il loro gioco. Adesso a Cuorgnè ci proviamo, nulla è impossibile e quindi ce la giochereno fino in fondo.”.
Classifica: 1A Alto Canavese, 3A Ascot Lasalliano 3; 2B Negrini Cte La Bollente Acqui, 4B Borgofranco 0.

Girone D. Il Novara contava molto sull’esordio in casa con l’Artivolley e i fatti gli hanno dato ragione: i collegnesi hanno fatto tanta fatica a trovare le misure del proprio gioco e nonostante fossero avanti 1-2 dopo tre set molto tirati hanno subito il grande ritorno dei padroni di casa che avevano preparato molto bene la partita impostandola sulla battuta. Tutto rimane molto aperto in classifica, anche perché nell’altro confronto il Go Old Racconigi è andato a vincere al quinto set sul campo della Pallavolo Torino, quindi le distanze rimangono davvero minime. Sabato 4 maggio la Pallavolo Torino ospita sul neutro di Volpiano il Novara e l’Artivolley riceve il Racconigi per riprendere la corsa.

IL BIG MATCH: Pallavolo Torino-Novara
(“PalaUnità d’Italia” Volpiano, sabato 4 maggio ore 20,30)

Franco Leone (ds Pallavolo Torino): “Abbiamo avuto una settimana particolare, con molti spostamenti di palestra per gli allenamenti, tra l’altro anche la partita di sabato prossimo sarà in campo neutro a Volpiano per il “PalaBlu” occupato, non potremo sfruttare appieno il fattore campo, visto che il Novara fuori casa è più abbordabile. Potrebbe partire titolare in banda Ghibaudo, che si allena con noi da febbraio, dopo un lungo stop per lavoro all’estero, vedremo cosa deciderà il coach”.
Federico Rigamonti (allenatore Novara): “Gran bella partita davvero quella di sabato con l’Arti, da tutte e due le parti. Noi abbiamo giocato alla grande, i ragazzi hanno rispettato i compiti che avevamo preparato e hanno dato prova di carattere sotto 1-2. Sabato sul neutro di Volpiano contro la Pallavolo Torino non sarà facile, in campionato abbiamo vinto tutte e due le volte, ma con fatica, quindi ci sarà da soffrire. I giovani stanno giocando anche in U18 e Prima divisione, sono sotto tiro in continuazione, ma siamo motivatissimi”.
Classifica: 4A Novara, 3B Go Old Volley Racconigi 2; 2A Pallavolo Torino, 1B Artivolley 1.