Finali nazionali campionati giovanili Crai. U18F, ARGENTO PER IL LILLIPUT SETTIMO. DOPO IL BRONZO U14 E IL 2° POSTO U16 SI CHIUDE IL GRANDE CICLO DELLE 2000

Terza medaglia piemontese stagionale alle Finali Nazionali giovanili, la prima femminile dopo i Bronzi maschili del Parella nell’Under 13 3×3 e del Cuneo Vbc nell’Under 16.

Il merito stavolta è delle ragazze del 2000 del Lilliput Settimo, che chiudono al 2° posto in Under 18 il loro ciclo nel settore giovanile, salendo per la terza volta sul podio nazionale, dopo aver conquistato il Bronzo nell’Under 14 quattro anni fa a Barletta e l’Argento due anni fa a Cutrofiano (Le) nell’Under 16. La progressione avrebbe dovuto portare alla sequenza bronzo-argento-oro, ma sulla strada dello Scudetto le torinesi hanno trovato di nuovo il Casal de’ Pazzi Roma, la società leader dell’ultimo periodo, che si è imposto 3-1 centrando la tripletta stagionale dopo le vittorie in Under 14 e Under 16, prima a riuscirci a tutti gli effetti (la varesina Orago nel 2013 aveva conquistato U14 e U16 col proprio codice e l’U18 in collaborazione con il Villa Cortese, ma con il codice delle milanesi, di fatto quindi due società differenti di due province diverse). Con questa vittoria le romane salgono a 10 scudetti, raggiungendo la mitica Carrarese degli anni ‘90. A 2 titoli dall’Orago che guida con 12 (a cui non si possono aggiungere i 3 con il Villa Cortese come già spiegato).

Il Lilliput Settimo ha tenuto testa comunque alle avversarie, e sull’1-1 (25/17; 22/25), l’equilibrio del 3° set è stato deciso dal turno di servizio della centrale romana Claudia Consoli, che con una serie di ace ha dato il break di 6 punti poi amministrato fino al 25-16 finale. Emozionante il 4° parziale, con le settimesi ancora a ridosso delle rivali per tutto il set e a un passo dal 5° set, facendosi raggiungere sul 22-22, non riuscendo a sfruttare quattro set ball sul 22-24, 23-24, 24-25 e 25-26. Due attacchi vincenti di Alice Tanase siglavano il 29-27 decisivo per il Casal de’ Pazzi.

Premi individuali per le romane Francesca Scola in regia e Serena Scognamillo libero, per le settimesi alla centrale Marina Lubian e alla schiacciatrice Jessica Joly. Mvp alla certezza azzurra Elena Pietrini, schiacciatrice di Imola, che come la torinese Lubian ha avuto il “permesso” da coach Mazzanti per essere a Bormio nonostante non fosse ancora finita la tappa della Volleyball National League a Eboli dove entrambe avevano giocato nei giorni precedenti.

Il cammino del Lilliput era iniziato con le vittorie 3-0 nel girone F di Valdidentro, sul Bruel Bassano (parziali a 17-19-12) che si era imposto in qualificazione davanti a Friends Roma, Lamezia e Olbia, al Chions (a 16-12-8) e al Novalux Idea Progresso Volley  (a 12-22-22). Nei Quarti successo 3-0 (a 20-17/8) anche sul Modena, mentre in Semifinale 3-1 (25/11; 18/25; 25/17; 25/19) al Busto, che nel girone aveva battuto 3-0 il Casal de’ Pazzi nella partita d’apertura, col team varesino che arrivava dal girone di qualificazione.

Prestazione da sottolineare per il CCS Cogne, che è giunto secondo nel girone B di qualificazione proprio quello del Busto, da cui ha perso 3-0 (a 21-15-25), imponendosi poi 3-0 alle vicentine del Torri (a 23-18-24) e 3-1 al Trevi (20/25; 25/17; 25/22; 25/21).

Presenti per il Piemonte gli arbitri Alessandro Sicco e Antonio Marigliano.

Lilliput Settimo: Rachele Morello, Jessica Joly (K), Fatim Yassimina Kone, Elena Bisio, Anna Tessari, Marina Lubian; Rebecca Ghirotto (L1), Elisa Tonello (L2); Clara Anna Venco, Sara Allegri, Alessia Maccagno, Elisa Balocco, Sara Crespan, Cecilia Forte. All. Maurizio Venco; 2° Barbara Medici. Dirigente Angelo Balocco.

Classifica finale:
1) Volleyrò Casal de’ Pazzi Roma; 2) Lilliput Settimo;  3) Unet E-Work Busto Arsizio; 4) Bruel Bassano; 5) Susanna Imocovolley San Donà; 6) Liu-Jo Nordmeccanica Modena; 7) Vero Volley Enza Boutique Pro Victoria Monza; 8) CDP Fenice Roma; 9) Novalux Idea Progresso Volley; 10) Tecnofire Pontemediceo Pontassieve; 11) Maia Dentis Catania; 12) Collemarino Ancona; 13) Tre-Di Chions Fiume Veneto; 14) Luvo Barattoli Arzano; 15) Cuore di Mamma Cutrofiano; 16) Albisola; 17) Argentario Trento; 18) Madogas San Gabriele Vasto; 19) CCS Cogne Aosta; 20) Volley Friends Roma; 21) SSV Sparkasse Bolzano; 22) US Torri di Quartesolo; 23) Enercom Paviceramica Crema; 24) Magica Volley Lamezia Terme; 25) Calvisi Hermaea Olbia; 26) Lucky Wind Trevi Bastia Umbra; 27) Pari Costruzioni Potenza; 28) Nuova Pallavolo Campobasso.

:::SCARICA Fin Naz giov medagliere M piemontesi:::

:::SCARICA Fin Naz giov medagliere F piemontesi:::

:::SCARICA Fin Naz giov bilancio M piemontesi:::

:::SCARICA Fin Naz giov bilancio F piemontesi:::

:::SCARICA Albo d’Oro Scudetti giovanili M:::

:::SCARICA Classifica Scudetti giovanili M:::

:::SCARICA Albo d’Oro Scudetti giovanili F:::

:::SCARICA Classifica Scudetti giovanili F:::

:::SCARICA Sedi Finali Scudetti giovanili M:::

:::SCARICA Sedi Finali Scudetti giovanili F:::

:::SCARICA Titoli giovanili regionali M:::

:::SCARICA Titoli giovanili regionali F:::

 

Il CCS Cogne Aosta 19°
Il CCS Cogne Aosta 19°
9 oggetti « 1 di 9 »