IL RITORNO DI CUNEO IN SERIE A2 MASCHILE

Il grande volley maschile torna a Cuneo. Dopo sei anni dal lontano 2014, data in  cui cessò l’attività del Piemonte Volley in Serie A1, ritorna la pallavolo di vertice maschile con l’acquisizione del diritto sportivo di Serie A2 della Peimar Calci. L’ultimo passo di un percorso nato proprio dalle ceneri della società che conquistò lo scudetto nel 2010, 5 Coppa Italia, 7 trofei internazionali prima di chiudere i battenti. Una strada in cui il settore giovanile ha avuto un ruolo fondamentale con il titolo nazionale Under 16, e che punterà su un tessuto sociale che vive e respira pallavolo, rappresentata in questi anni dalla A3 maschile e dalla Serie A1 femminile. “Sono molto felice, la mossa cuneese arriva proprio in un momento di crisi per la nostra pallavolo dovuta al Covid 19  – si congratula il presidente del CR Piemonte, Ezio Ferro -. Sarà una spinta per la pallavolo maschile e siamo felici che dal Mondiale 2018 sia nata la propulsione necessaria per far ritornare la grande pallavolo in Piemonte. Può essere una bella occasione per riportare i talenti che hanno lasciato la regione per trovare fortuna in altre realtà”.

Decisiva la strategia attuata da Gabriele Costamagna, vice presidente del sodalizio cuneese: “Abbiamo lavorato alacremente a questa operazione perché avevamo la solida base del lavoro fatto nei mesi e negli anni passati. Il nostro obiettivo è iniziare a programmare, un aspetto fondamentale per la pallavolo. Vogliamo essere competitivi ma è inutile parlare di obiettivi. Oltre a investire sul mercato la nostra intenzione è dare risalto al settore giovanile, fiore all’occhiello del panorama nazionale”. Sul rischio imprenditoriale accentuato in questo periodo, tra Covid 19 e la relativa crisi economica, il pensiero di Costamagna è fuori dal coro: “Io ho sempre paura, ma è fondamentale perché ti dà la giusta pressione per spingere, per dare di più. Il rischio imprenditoriale c’è sempre, ma ci stimola a trovare altri partner offrendo sinergie. Non è un caso che la Peimar, sponsor di Calci da cui abbiamo acquisito il diritto sportivo di A2, sia entrata nel nostro pool di sponsor: abbiamo  nuove idee, vedrete in futuro”.

Una notizia appresa con entusiasmo da Daniele Vergnaghi, cinque anni in Serie A con Piemonte Volley prima di diventare responsabile del settore giovanile: “Tra tante brutte finalmente una buona notizia – esulta l’ex schiacciatore e libero, nato a Milano ma cuneese d’adozione -. Abbiamo sempre lavorato bene sul settore giovanile anche quando non c’era la prima squadra. Lo scorso anno abbiamo dato un bel segnale con il titolo Under 16, l’Under 14 è arrivata quinta a livello nazionale”.