MONDIALI FEMMINILI IN GIAPPONE: OTTIMA PARTENZA DELLE AZZURRE, BIS CON BULGARIA E CANADA

È iniziato con una doppia vittoria il Campionato Mondiale femminile 2018 in Giappone della Nazionale italiana, che a Sapporo nella mattinata di sabato (per noi in Italia) ha battuto 3-0 la Bulgaria, replicando il giorno dopo con il Canada.
Convincente la prestazione delle Azzurre all’esordio, nettamente superiori rispetto alle bulgare mai capaci, ad eccezione delle prime fasi del 2° set, di impensierire le ragazze di Davide Mazzanti. Esordio in un Mondiale per Ofelia Malinov, Miriam Sylla, Anna Danesi, Paola Egonu, Beatrice Parrocchiale, Carlotta Cambi e la centrale torinese Marina Lubian. Per l’altra “piemontese” d’adozione, la toscana Sarah Fahr (sabato a referto come secondo libero) turno di riposo a causa di una lombosciatalgia acuta. Miglior marcatrice del match è stata Egonu con 17 punti, ottimamente assistita da una brillante Sylla (16 punti). Netto il divario a muro tra le due formazioni: 11 quelli messi a segno dall’Italia (4 di Egonu) contro i 4 bulgari. Da segnalare, la prestazione di Monica De Gennaro, autrice di molte difese determinanti.

Contro il Canada la migliore marcatrice è stata ancora Egonu (18 punti), davanti a Bosetti (14). Bene l’Italia a muro: 7 i totali (4 di Danesi), mentre le avversarie ne hanno messo a segno solo uno.
L’Italia si è schierata in campo con la formazione tipo: Malinov in palleggio, opposto Egonu, schiacciatrici Sylla e Bosetti, centrali Danesi e Chirichella, libero De Gennaro.
Il 1° set è stato tutto in favore delle azzurre, Paola Egonu è andata a segno a ripetizione, mentre il Canada ha perso terreno (10-5). Ofelia Malinov ha innescato alla perfezione le sue compagne e così l’attacco tricolore ha tenuto percentuali altissime (19-11). Le ragazze di Mazzanti hanno  continuato a spingere sino al definitivo 25-15.
Nel 2° parziale sono bastati pochi scambi all’Italia per prendere nuovamente il comando. Egonu ha continuato a fare la voce grossa, così come il muro azzurro che ha controllato molto bene le attaccanti canadesi (17-8). La continuazione del set non ha riservato nessuna sorpresa e la formazione tricolore ha chiuso velocemente sul 25-15.
Nella 3a frazione il Canada si è dimostrato più combattivo e sino al 14-14 ha viaggiato al fianco dell’Italia che, invece, rispetto ai set precedenti ha commesso alcuni errori. Una volta ritrovato il proprio ritmo, Bosetti e compagne si riportate in testa e hanno dato vita alla fuga decisiva 25-18.

Tabellini
Italia-Canada 3-0 (25/15; 25/15; 25/18)
Italia: Malinov 2, Sylla 10, Chirichella 4, Egonu 18, Bosetti 14, Danesi 12; De Gennaro (L)
N.e Ortolani, Cambi, Nwakalor, Fahr, Lubian, Parrocchiale, Pietrini (2L). All. Mazzanti
Canada: Bailey 6, Cross 2, Van Ryk 8, Gray 14, Maglio 5, Cyr; Niles (L). Richey, Smith, Beamish, Ogoms. N.e Feore (L), Joseph, Belanger. All. Abbondanza.

• Italia-Bulgaria 3-0 (25/15; 25/19; 25/22)
Italia: Malinov 1, Sylla 16, Chirichella 9, Egonu 17, Bosetti 13, Danesi 5. De Gennaro (L). Cambi, Lubian, Parrocchiale. N.e Ortolani, Nwakalor, Fahr (2L), Pietrini. All. Mazzanti
Bulgaria: Dimitrova N. 9, Dimitrova G. 8, Karakasheva 8, Ruseva 7, Chausheva 2, Kitipova 1. Libero: Todorova. Paskova 7, Barakova, Monova. N.e: Petrova, Grigorova, Krasteva, Todorova. All. Petkov

Pool B, Sapporo; risultati e classifica
1a giornata.
Italia-Bulgaria 3-0 (25/15; 25/19; 25/22); Turchia-Canada 3-0 (25/18; 25/13; 25/15); Cina-Cuba 3-0 (25/12; 25/23; 25/14). 
2a giornata. Canada-Italia 0-3 (15/25; 15/25; 18/25); Cuba-Bulgaria 0-3 (10/25; 20/25; 14/25); Turchia-Cina 0-3 (18/25; 23/25; 23/25). 
Classifica: Italia e Cina (2v, 6p); Turchia e Bulgaria (1v, 3p); Canada e Cuba (0v, 0p)

Pool A Yokohama
Classifica: Olanda (2v 5p), Giappone (1v 4p), Germania, Messico e Camerun (1v 3p), Argentina (0v 0p).      

Pool C Kobe
Classifica: Stati Uniti (2v 6p), Russia (2v 5p), Thailandia e Azerbaijan (1v 3p), Corea del Sud (0v 1 p), Trinidad&Tobago (0v 0p).

Pool D Hamamatsu
Classifica: Serbia e Brasile (2v 6p), Porto Rico e Kenya (1v 3p), Kazakhstan e Repubblica Dominicana (0V 0p).