Piemontesi nelle Coppe internazionali

In Champions League maschile, si sono giocati i recuperi della seconda giornata di ritorno.
Nella Pool A, nel derby a Trento il Civitanova del secondo libero cuneese Andrea Marchisio (non entrato) si è imposto 1-3 (26/24; 29/31; 17/25; 22/25) conquistando aritmeticamente con 15 punti il primo posto del girone, secondi a 8 i trentini. Mercoledì 19 ultima giornata con Civitanova-Fenerbahce (2) e Jihostroj Ceske Budejovice (5)-Trento. Nella Pool D, l’imbattuto Sir Safety Perugia del centrale albese Omar Biglino (non entrato) ha vinto 1-3 (24/26; 21/25; 25/22; 17/25) a Lisbona contro il Benfica. In classifica Perugia aritmeticamente primo con 15 punti, mercoledì 19 chiude in casa con il Varsavia (6) alle 20,30, dietro Tours (6)-Lisbona (3). 
Per la Coppa Cev maschile, nella gara di ritorno degli 8i di finale in Repubblica Ceca, il Leo Shoes Modena del centrale chierese Daniele Mazzone (4 punti) ha vinto 1-3 (19/25; 20/25; 25/23; 9/25) contro l’Ostrava, già superato 3-0 nella gara d’andata. Nei quarti i modenesi affronteranno i corsi dell’Ajaccio.
Nella Challenge Cup maschile, nel ritorno degli 8i di finale l’Allianz Powervolley Milano del centrale astigiano Matteo Piano (ancora in attesa del rientro) e del secondo palleggiatore Marco Izzo (2 punti per lui, nella foto), spezzino ma di scuola pallavolistica cuneese, supera 3-0 (25/22; 25/14; 25/16) la croata Mladost Ribola Kastela, bissando lo 0-3 dell’andata. Nei 4i l’avversario sarà la formazione estone del Saaremaa che ha eliminato la spagnola Almeria.
In Coppa Cev femminile l’Unet E-Work Busto Arsizio dei tecnici piemontesi Stefano Lavarini e Matteo Musso, la centrale Sara Bonifacio e la regista Maria Luisa Cumino giovedì 20 febbraio giocherà la gara d’andata dei 4i di finale in Russia a Kazan (ritorno 3-5 marzo).