PVO 383 – Marzo 2021

>> VAI AL MAGAZINE SFOGLIABILE N.383 <<

>> Leggi tutti gli articoli di PVO N.383 <<

La notizia in primo piano della settimana è ovviamente la sospensione dei campionati regionali di Serie C maschile e femminile e dell’Eccellenza Under 15 femminile per le prossime due settimane, decisa dal nuovo Comitato Regionale Fipav nella prima riunione ufficiale dopo le elezioni di domenica 7 marzo.

Con la Regione nuovamente in zona rossa e le scuole chiuse non c’erano molte alternative, portare avanti i campionati regionali di pallavolo non è certamente tra le priorità più urgenti, si potrà farlo più avanti, appena la situazione volgerà alla normalità, con i contagi rientrati sotto controllo e il piano vaccinale che avanza più spedito di quanto non stia facendo adesso.

Il nuovo provvedimento prevede la possibilità di recuperare i due turni bloccati al termine della prima fase nei weekend del 25 aprile e 1° maggio, nel frattempo, compatibilmente con la situazione generale e con la disponibilità delle società, nel periodo pasquale dal 28 marzo all’8 aprile si potranno recuperare alcune tra le 20 partite fin qui rinviate in Serie C.

Tutto fermo invece per quello che riguarda i campionati di Serie D, Prima e Seconda divisione e promozionali, alla scadenza delle chiusure per lo sport amatoriale, piscine e palestre del 7 di marzo non è arrivata la tanto attesa ripartenza, anzi tutto è stato prorogato al 6 di aprile. Nelle intenzioni Federali c’è una sorta di Coppa per la Serie D per consentire almeno da maggio/giugno di poter tornare a giocare, ma non si va al di là delle pure intenzioni dal momento che la situazione pandemica non  migliora e non permette di dare date certe di riapertura.

In Serie A si continua a giocare e lo scorso fine settimana sono state assegnate le Coppa Italia Frecciarossa per le Serie A1 e Serie A2 femminile, che hanno visto tra le protagoniste per la lotta finale numerose squadre piemontesi, dai quarti di finale sino all’atto conclusivo dell’Rds Stadium di Rimini, ma alla fine a sollevare i trofei sono state per la massima serie le venete del Conegliano (nelle cui fila milita la piemontese acquisita Sarah Fahr, centrale, toscana di nascita e novarese di crescita pallavolistica, unica piccola consolazione) e per l’A2 le marchigiane del Macerata. Novara e Mondovì si sono fermate in finalissima, chiudendo a testa alta le rispettive manifestazioni, onore anche al Chieri e al Pinerolo approdati alle semifinali di A1 e A2.

PVO, il volley vive qui. Anche in tempi del Covid-19

Bruno Bili

::: VAI AL MAGAZINE 383 :::

 

 

 

 

SHARE