PVO – n. 335

>> VAI AL MAGAZINE SFOGLIABILE N.335 <<

>> Leggi tutti gli articoli di PVO N.335 <<

La diagonale Sbertoli-Pinali, i centri Russo-Candellaro, ricettori-attaccanti Lavia-Cavuto; Pesaresi libero. La nazionale dei Carneadi.
Chi sono costoro? Chi ha creduto in loro?
Un pazzo torinese, tale Gianlorenzo Blengini, che li ha mandati allo sbaraglio nella qualificazione di Volley Nations League, e loro si sono ritagliati a turno degli spazi importantissimi, conquistando finora 7 vittorie in 9 gare, arrivando ad un passo dalla qualificazione alla Final Six di Chicago.
Tutti a festeggiarli al “PalaLido” di Milano nell’ultimo weekend di qualificazione, dove cercheranno il pass contro Polonia, Serbia e Argentina.

Qualificazione centrata invece con un turno d’anticipo dalle ragazze di Mazzanti, loro invece praticamente al completo con la super squadra argento mondiale, che però ha messo in mostra anche altre nuove promesse tutte da seguire, fin da Nanchino, Cina, nella finale di VNL.

Poi ci saranno le Nazionali dell’Universiade napoletana, insomma un programma a tinte azzurre tutto da seguire.

E a proposito di Azzurri…
Congratulazioni alla Nazionale Femminile Sorde, che per la prima volta ha vinto il Campionato Europeo, dopo l’argento del 2011, col successo 3-0 a Cagliari in finale sulla Russia,
Tra le 14 convocate, ben 5 le atlete della società piemontese GS Sordi Alba Sport & Cultura: le centrali Luana Martone, Silvia Bennardo e Simona Brandani, le schiacciatrici Elisa Imperiale e Clara Casini, guidate in panchina da Alessandra Campedelli, che più volte ha portato le azzurre ad allenarsi in Piemonte, l’ultima volta lo scorso anno di questi tempi, a Volpiano durante le Finali nazionali giovanli Under 16 maschili. Albese anche la DT, Loredana Bava.

La stagione agonistica ormai è agli sgoccioli: restano in attività il settore del beach volley e le due selezioni del Club Piemonte che si apprestano a partire per il “Trofeo delle Regioni – Kinderiadi”, che torna a Lignano Sabbiadoro a distanza di 10 anni.

In queste pagine programmi e rose del Piemonte, poi la prossima settimana, come tradizione, PVO si prende la classica pausa “kinderiosa”, ritorneremo con il racconto della manifestazione friulana a inizio luglio, per il penultimo numero prima della meritata pausa estiva, quindi appuntamento a settembre.

PVO, il volley vive qui.

::: VAI AL MAGAZINE 335:::

 

 

 

 

SHARE