PVO – n. 338

>> VAI AL MAGAZINE SFOGLIABILE N.338 <<

>> Leggi tutti gli articoli di PVO N.338 <<

Un’estate da ricordare, quella che sta finendo, molto colorata di azzurro, e non solo per il mare frequantato nelle vacanze appena concluse.

L’azzurro sportivo che ci ha appassionato è stato naturalmente quello delle Nazionali, che hanno continuato a farci gioire a più latitudini e a più livelli anche in quest’ultimo mese e mezzo (sull’ultimo numero di PVO avevamo appena finito di celebrare il titolo maschile all’Universiade e il triplo Argento della formazione femminile sempre a Napoli, dell’Under 20 femminile in Messico per il Mondiale con le tante piemontesine in campo e quello dell’Under 16 femminile a Trieste nell’Europeo), garantendoci già un altro mese almeno di emozioni per la prossima estate, quella del 2020, anzi di Tokio 2020, ovvero il periodo dei Giochi Olimpici estivi e delle Paralimpiadi, per cui tre rappresentative su quattro hanno conquistato il pass e si sono garantite la loro presenza e il nostro tifo.

Ha cominciato la Nazionale Paralimpica femminile del sitting volley, che ha conquistato l’argento agli Europei di Budapest, con le Azzurre del tecnico Amauri Ribeiro, tra cui anche la chierese Francesca Fossato, che hanno ceduto 3-0 alla Russia campione del Mondo ma hanno staccato per la prima volta il pass paralimpico per Tokyo dal 25 agosto al 6 settembre 2020.

Poi ci hanno pensato a Catania le “ragazze terribili” di coach Mazzanti (con nello staff il secondo Cesare Bregoli prossimo tecnico a Chieri e il ds piemontese Marcello Capucchio), con le centrali Cristina Chirichella (capitana) e Sara Fahr di scuola pallavolistica piemontese acquisita a Novara a dare il loro contributo in campo, a prenotare la trasferta nella terra del Sol Levante per la competizione a Cinque cerchi dal 24 luglio al 9 agosto.

Stessa impresa poi bissata dalla Nazionale maschile del coach torinese Gianlorenzo “Chicco” Blengini (anche qui con un centrale piemontese, stavolta “doc” però, come Matteo Piano, finalmente ritornato ai suoi livelli dopo i tanti infortuni delle ultime stagioni), che ha innalzato ancora di più le temperature ambientali al pubblico di Bari nella grande vittoria 3-0 sulla Serbia, che un pochino ha “vendicato” quanto la formazione di “Nicolino” Grbic ci aveva dato appena un anno fa proprio qui a Torino nel girone finale dei Mondiali al “PalaAlpitour”.

Nel frattempo, da registrare un’altra grande medaglia d’Argento giovanile, quella ottenuta dalla formazione guidata da Monica Cresta (sotto lo sguardo vigile del nuovo responsabile del settore giovanile Julio Velasco) al Mondiale Under 21 maschile in Bahrein, dove l’Italia dello schiacciatore valdostano Kristian Gamba e del regista cuneese di crescita pallavolistica Nicola Zonta, entrambi al Club Italia nella passata stagione sempre sotto la guida dell’allenatrice acquese, si sono arresi solo all’Iran 12-15 nel 5° set.

E proprio Monica Cresta sarà la relatrice sabato 7 settembre nel 1° Corso d’Aggiornamento per Allenatori presso la sala riunioni dell’Hotel Qualys Royal in corso Regina Margherita 249 a Torino.

Con tutto questo sfavillio di medaglie, chissà quali e quanti piemontesi da premiare per i loro grandi risultati arricchiranno domenica 8 settembre il primo appuntamento ufficiale della stagione presso la sala conferenze dell’ATC in corso Dante 14 a Torino dove, dalle ore 9, si procederà al sorteggio per la composizione dei gironi dei campionati regionali 2019/2020, cui farà seguito appunto la celebrazione della stagione agonistica regionale appena andata in archivio.

Una giornata che poi nel pomeriggio, dalle 14,30 prevede l’incontro formativo riservato ai dirigenti sul tema “La gestione dei collaboratori con compensi sportivi: come fare per non sbagliare” tenuta dal relatore federale dott. Fabio Romei.

Insomma, siamo tornati.

PVO, il volley vive qui.

::: VAI AL MAGAZINE 338:::

 

 

 

 

SHARE