PVO – n. 340

>> VAI AL MAGAZINE SFOGLIABILE N.340 <<

>> Leggi tutti gli articoli di PVO N.340 <<

Giorno dopo giorno, anche l’estate ci ha lasciato e con l’autunno ecco arrivare il primo appuntamento agonistico per eccellenza (non di Eccellenza…): la Coppa Piemonte, giunta alla 37a edizione.

Nel prossimo fine settimana dunque si parte con l’attività regionale, che avrà una ghiotta novità come corollario, ovvero il Referto Elettronico, che proprio in Coppa Piemonte sarà ancora facoltativo (essendoci i tre arbitri), come del resto per tutto il girone d’andata dei campionati di Serie C e D, fino al 25 gennaio 2020. Poi però a partite dal 1° febbraio 2020, con il girone di ritorno diventerà obbligatorio, quindi prima si incomincia ad allenarsi, meglio è.

Da giovedì 12 settembre, per le Società del Comitato Territoriale Cuneo-Asti presso la Cantina Comunale di via Carlo Alberto 2 a La Morra; a venerdì 13 per le società del Comitato Territoriale Ticino-Sesia-Tanaro presso la Sala Convegni del Modo Hotel in piazza Medaglie d’Oro 21 a Vercelli per finire a mercoledì 18, per le Società del Comitato Territoriale Torino presso l’Hotel Qualys Royal in corso Regina Margherita 249 a Torino sono stati organizzati i corsi per l’uso del Referto Elettronico, quindi tutti hanno potuto prepararsi al meglio e ora si potrà approfittare delle partite per fare pratica nel concreto.

A detta di chi lo ha già provato non ci sono particolari problemi, non servirà avere la connessione internet nel palazzetto, tutto si potrà svolgere con il proprio computer portatile.

Non sappiamo ancora quanta carta sarà risparmiata e quindi quanto CO2 in meno emetteremo nell’ambiente grazie a questa innovazione, ma aspettiamoci a breve un’inchiesta a proposito.

Entra nel vivo il campionato Europeo maschile, con l’Italia di Gianlorenzo “Chicco” Blengini a caccia del miglior risultato possibile, per rendere più dolce ancora il traguardo della qualificazione Olimpica per Tokio 2020 già conquistata. La Francia è l’ostacolo vero da superare nei quarti per entrare in zona medaglia: ma prima, domenica, bisogna pensare alla pratica Turchia, poi martedì sempre a Nantes ci saranno i transalpini. Servirà una prova maiuscola, da Italia insomma.

Tornando invece alla Coppa Piemonte, ci torna sempre caro ricordare che è intitolata a fratel Giovanni Dellarole, e nel suo ricordo vogliamo accumulare tutti gli amici legati al mondo della pallavolo che non ci sono più, e ormai sono già davvero in tanti. Continuando a fare attività ogni giorno nel nostro piccolo, continuiamo a onorare ciascuno di loro e i ricordi dei bei giorni passati conservano un sapore nostalgico, ma anche l’orgoglio di averli vissuti con loro.

Anche questo è un po’ autunno…

PVO, il volley vive qui.

Bili Bruno

::: VAI AL MAGAZINE 340:::

 

 

 

 

SHARE