SORTEGGIATI I NUOVI CAMPIONATI DI SERIE C E D MASCHILI/ FEMMINILI

Domenica 8 settembre dalle urne sono usciti i nuovi gironi dei Campionati di Serie C e Serie D maschili e femminili per l’annata sportiva 2019-2020.
Tutto come previsto, in campo femminile non ci sono stati problemi per allestire i 2 gironi da 14 formazioni nella massima categoria, la Serie C e i 3 sempre da 14 squadre per la Serie, come al solito già parzialmente “pilotati” territorialmente.
Nel settore maschile, in Serie C sono stati compilati 2 gironi da 13 formazioni, mentre l’organico per la Serie D a 18 iscritte ha determinato due gironi con 9 team ciascuno.
Come avevamo già anticipato, sono state 15 le operazioni autorizzate di cessione/ acquisizione dei diritti autorizzate tra formazioni regionali: 1 in CM; 7 in CF; 2 in DM; 5 in DF.
Le squadre valdostane presenti sono 3, tutte in Serie D: una maschile, l’Olimpia Aosta e 2 femminili, il Ccs Cogne Aosta e il Fenusma.
Nella sintesi, ecco la situazione campionato per campionato.

Serie C maschile
A volerlo fare apposta non ci si poteva riuscire, statisticamente era praticamente impossibile, ma come per il colpaccio del “SuperEnalotto”, tutte le sette formazioni che lo scorso anno hanno preso parte ai playoff promozione (tranne ovviamente l’Alto Canavese vincente del titolo e promosso in B), con l’aggiunta delle due prime escluse da ciascun girone più l’unica retrocessa dalla Serie B sono state sorteggiate nel girone A.
E non poteva che essere così. Il retrocesso Pavic Romagnano era già presente per separarlo dalla Pivielle, inserita nel girone B per incompatibilità di calendari, ma poi via via sono arrivati Novara, La Bollente Acqui, Borgofranco, Pallavolo Torino, Volley Got Talent (l’Old Volley Racconigi per intenderci), ArtiVolley e Ascot Lasalliano, con Hasta Volley Asti e Cus Torino le quinte. Non saranno certo molto contente le due neopromosse Alba e Vbc Mondovì e il Volley San Paolo che completano il quadro.
Qualificarsi tra le prime 4 per entrare nei playoff sarà durissima, come lo scorso anno le ultime due retrocedono direttamente, 9a-10a-11a faranno i playout con le prime 5 dei due gironi della Serie D per determinare le promozioni in Serie C, inizialmente le prime 2 da ciascuno dei 4 gironi, poi si vedrà in base alle retocesse dalla B.
Nel girone B ci saranno dunque la Pivielle Ciriè, il Parella (immesso in seguito ai nuovi obblighi per la promozione in Serie A3, ma che aveva comunque conquistato la promozione con la formazione giovanile U22), la ripescata Polisportiva Venaria, l’unica formazione del progetto “Tutela Vivai”, ovvero la Scuola Pallavolo Biellese, le neopromosse Cuneo e Sitting Volley Chieri che farà il derby con il Maddalene Chieri, quindi l’Altiora Verbania, l’Alessandria che ha in pratica passato il diritto all’Invorio, il Santhià, l’Ovada, il Valchisone e i giovani del Savigliano.

Serie C femminile
Nessuna sorpresa in questo campionato, del resto oltre alle due promosse sul campo PlayAsti e Libellula anche altre due partecipanti ai playoff hanno poi acquisito i diritti della B2, L’Alba e Lasalliano, quindi le uniche due rimaste in categoria, l’S2M Vercelli e il Team Volley Novara sono poi risultate separate.
Nel girone A era già inserito l’Agil Trecate, poi dalle urne sono arrivate il Team Volley Novara, quattro formazioni che hanno rilevato i diritti: Fortitudo Occimiano, Scurato Novara, Sporting Torino e Valentino Volpianese; tra le neo promosse ci saranno il Leinì e l’Issa Novara; quindi Montalto, Rosaltiora Verbania, San Paolo Torino, Rivarolo, Pallavolo Pinerolo e Ovada.   
Nel girone B già inserito per incompatibilità di calendario il Vbc Savigliano, appena fuori dai playoff lo scorso anno come l’Evo Junior (prima parte del campionato ad Alessandria, la seconda a Casale), che avranno come avversaria l’S2M Vercelli, poi tre formazioni che hanno rilevato i diritti: Cusio Sud Ovest Sport, PlayAsti e InVolley Chieri; tra le neopromosse l’El Gall e il Volley School Gaglianico; a completare il Novi, il Teamvolley Splendor, il La Folgore San Mauro, il Santena, il 2D Venaria e l’Isil Almese.

Serie D maschile
Nel girone A erano già inserite il Pavic Romagnano (diritto acquisito), il 2008 Domodossola e l’Olimpia Aosta; dal sorteggio sono arrivate la neo promossa Red Volley Vercelli, poi il Montanaro, il Reba, l’Alto Canavese, il Sant’Anna e il San Paolo Asd.
Nel girone B erano già inserite per incompatibilità di calendario il La Bollente Acqui (diritto acquisito) e due formazioni del progetto “Tutela Vivai”, che quest’anno consentirà squadre composte da atleti Under 22 + 2 fuori quota a referto, cioè il Novi e il Vbc Mondovì, cui poi si è aggiunto anche la terza del progetto, il Lasalliano Santa Giulia; quindi le due neopromosse La Bussola Beinasco e il Santhià, poi l’ArtiVolley, la Pallavolo Torino e il Meneghetti.
Come detto le prime cinque vanno ai playoff promozione, non ci sono retrocessioni neanche quest’anno.

Serie D femminile
Tutti come sempre da decifrare i gironi, che avevano già la classica suddivisione geografica di base, oltre alle incompatibilità di calendario predeterminate.
Nel girone A già presenti la retrocessa Lilliput Settimo, le valdostane Ccs Cogne Aosta e Fenusma, le canavesane Canavese Ivrea e Foglizzese e le neopromosse CalTon Caluso, Fortitudo Chivasso e San Giorgio Chieri più il Teamvolley Splendor Cossato; sorteggiate le torinesi Lasalliano Santa Giulia, Lasalliano Sangip, Sangone, Pallavolo Pinerolo e Valchisone.
Nel girone B prevalenza cuneese con la retrocessa Valle Belbo Canelli, due formazioni che hanno rilevato i diritti: Lpm Mondovì e Libellula Bra; Villanova, Busca, Cervere, Marene e le neopromosse Cherasco e Vbc Savigliano; sorteggiate le torinesi Sporting Club Pinerolo retrocesso, il Collegno che ha rilevato il diritto, più Balamunt, Testona e Safa 2000.
Nel girone C a prevalenza alessandrina e novarese, già presenti la retrocessa Gavi, il Valenza,  lo Scurato Novara, l’Omegna, il Bellinzago, il San Rocco Novara, due formazioni che hanno rilevato i diritti: Issa Novara e San Giacomo Novara; sorteggiate le torinesi neopromosse San Raffaele e Polisportiva Dravelli, poi Stella Rivoli, Allotreb San Mauro, Labor Volley e Isil Almese.