TOKIO 2020, LE MEDAGLIE “RICICLATE”

Prosegue la marcia di avvicinamento verso i prossimi Giochi Olimpici di Tokyo, con il volley che sarà presente in tutte le sue discipline: le due nazionali indoor, Paolo Nicolai e Daniele Lupo, per ora, nel beach e la nazionale femminile di sitting volley.

Per quest’edizione, ci sarà una particolarità interessante per quanto riguarda il materiale delle medaglie con le quali verranno premiati i prossimi campioni e le prossime campionesse olimpiche. Infatti, sono state riciclate 158 mila tonnellate di materiale elettronico e convertite in circa 75 kg d’oro, circa 8 mila kg d’argento e 5 mila kg di bronzo. Un progetto che si inserisce in una più ampia volontà di organizzare i prossimi Giochi Olimpici nel segno della sostenibilità e del rispetto per l’ambiente: “Speriamo che il nostro progetto di riciclare l’elettronica di piccole dimensioni e i nostri sforzi per contribuire a una società rispettosa dell’ambiente e sostenibile diventino un tratto caratteristico dei Giochi di Tokyo 2020, dal quale prendere spunto per il futuro”, si legge sul sito dell’organizzazione.

SHARE