PVO n. 369 – Settembre 2020

>> VAI AL MAGAZINE SFOGLIABILE N.369 <<

>> Leggi tutti gli articoli di PVO N.369 <<

Pronti, via: sia pure senza pubblico e con tutte le precauzioni del momento, riparte la pallavolo agonistica di alto livello, seguendo i nuovi protocolli d’intesa tra Fipav e Leghe di Serie A maschile e femminile, nel pieno rispetto della normativa statale e regionale, connessa al rischio di diffusione da Covid-19.

Prime a scendere in campo le ragazze della Serie A1 femminile per la disputa della prima fase di SuperCoppa, una formula tutta nuova che ha visto le tre piemontesi in grande spolvero sfiorare l’en plein, con Novara e Chieri vittoriose nel turno “secco” e Cuneo fermata solo 15-13 del quinto set a Monza.

Alle finali del Campionato Italiano di Beach Volley disputate a Caorle, il miglior risultato per le coppie piemontesi arriva dal settore femminile, con il 7° posto per Valentina Pica e Silvia Giacosa del Cus Torino, al loro traguardo storico in anni di partecipazione nella specialità (46 i team al via). In campo maschile 17° posto per Omar Pettiti e Paolo Goria (57 le coppie partecipanti).

Dal 5 al 12 settembre andranno in scena al Centro Federale Pavesi di Milano, degli stage di Qualificazione Nazionale Femminile per la Selezione Nazionale Allieve. Su segnalazione del direttore tecnico e tecnico della Nazionale femminile Davide Mazzanti, nelle liste delle 18 atlete convocate in ciascuno dei tre turni, ci sono anche numerose piemontesi: da sabato 5 a lunedì 7 settembre Veronica Filippini (Rosaltiora); da martedì 8 a giovedì 10 settembre Amelie Vighetto e Diara Gaye (Involley Chieri Cambiano), Rebecca Florina Nicolae (Asd PlayAsti) e Astou Adji Ndoye (Cus Torino); da giovedì 10 a sabato 12 settembre Beatrice Brezza (Pgs Ardor Casale) ed Emili Ndoci (Agil Trecate).

Il mese di agosto è andato in archivio portandosi con se il tremendo e tragico incidente di Castelmagno, dove hanno perso la vita cinque giovani e altri quattro sono rimasti feriti. Pienamente coinvolto il nostro mondo pallavolistico, con la grave perdita di Samuele Gribaudo, che giocava nel settore giovanile del Cuneo Volley e Camilla, figlia di Luca Bessone, ex giocatore e dirigente di società, nonchè sorella di Beatrice che ha giocato nel Cuneo Granda Volley e attualmente milita nella Lpm Mondovì, pure lei tra i feriti come Danilo, tesserato per il Cuneo Volley e nell’ultima stagione al Volley Savigliano in Serie C.

Il Comitato Regionale, la redazione di PVO e tutto il movimento pallavolistico di Cuneo ed Asti si è unito al dolore delle famiglie di tutti i ragazzi coinvolti nella tragedia di quella terribile notte e il Comitato Territoriale di Cuneo-Asti cercherà di individuare un momento sportivo che possa ricordare in futuro chi ci ha lasciato.

Prossimo appuntamento con PVO a metà settembre, per presentare il sorteggio dei nuovi gironi dei campionati regionali. Nel referendum proposto alle società di Serie C e D maschili e femminili, per sapere la tipologia di formulazione dei gironi preferita, la maggioranza delle società ha infatti scelto la Proposta 1, “Sorteggio pilotato per vicinorietà”, che proponeva il sorteggio tradizionale, salvaguardando le società che alternano l’uso del campo con altre società e vogliono o devono fissare le partite in concomitanza o in alternanza, già utilizzato in tutti questi anni in C e D femminile e D maschile. In C femminile lo hanno scelto 23 società su 30, in C maschile 11 su 21, in D femminile 29 su 36 e in D maschile 12 su 17.

PVO, il volley vive qui. Anche in tempi del Covid-19.

BILI. BRUNO

::: VAI AL MAGAZINE 369 :::

 

 

 

 

SHARE