PVO n. 371 – settembre 2020

>> VAI AL MAGAZINE SFOGLIABILE N.371 <<

>> Leggi tutti gli articoli di PVO N.371 <<

Ci siamo, o quasi: la Federazione Nazionale ha emanato degli appositi protocolli per permettere la ripartenza dell’attività indoor della Serie B, delle Serie C e D regionali e seguenti (Prime e Seconde divisioni) e dei campionati di categoria, definendo dei percorsi specifici nel pieno rispetto della normativa Statale e Regionale connessa al rischio di diffusione da Covid-19.

Come si legge nella nota federale informativa “Tali percorsi intendono fornire le massime garanzie oggi possibili per tutelare la salute degli atleti, degli ufficiali di gara e di tutti gli addetti ai lavori, recependo le indicazioni del CTS, con lo scopo di ridurre al minimo il rischio di contagio (nuovi casi), nella consapevolezza che, in questa fase della pandemia da virus SARS-COV-2(COVID-19), in mancanza di una prevenzione realmente efficace (vaccino), il rischio “zero” di contagio non esiste. (documenti disponibili nella sezione dedicata https://www.federvolley.it/aggiornamenti-su-covid-19)”.

Si tratta di un primo approccio, che servirà ad avviare il percorso verso il ritorno, o quasi, alla normalità. Come per tutti i protocolli precedenti per le categorie maggiori ci sarà tempo per miglioramenti e accorgimenti, l’importante è iniziare. Anche perché è abbastanza chiaro che chi ha tracciato queste linee base ha dimenticato qualcuno o qualcosa, lo si nota dalla mancanza di riferimento a figure ben presenti nelle formazioni pallavolistiche, come gli scoutman, gli addetti stampa o i fotografi, oppure il riferimento alla presenza massima nell’impianto di 80 persone compresi i due gruppi squadra di 25 persone ciascuno e gli altri addetti ai lavori, quando persino negli impianti più piccoli il numero di persone massimo accessibile per problemi di capienza e sicurezza è di 100 persone. Si parta dunque, e prima che arrivi il 7 novembre, data d’inizio dei campionati di Serie B e i regionali di Serie C e D, molto cambierà ancora.
Per i campionati regionali siamo in attesa di conoscere data e sede del sorteggio dei gironi, che ricordiamo, in seguito al referendum proposto alle società stesse, si svolgerà col criterio scelto dalla maggioranza, la Proposta 1 “Sorteggio Pilotato Per Vicinorietà”, vale a dire il sorteggio tradizionale che salvaguarda le società che alternano l’uso del campo con altre società e vogliono o devono fissare le partite in concomitanza o in alternanza, già utilizzato in tutti questi anni in C e D femminile e D maschile.

Da sabato 12 settembre sono riaperti al pubblico, solo su appuntamento, gli uffici del CR Piemonte, previo richiesta telefonica o inviandola via mail a: presidente@piemonte.federvolley.it.
All’ingresso bisogna presentarsi con la mascherina, verrà effettuato il + rilevamento della temperatura, che dovrà essere inferiore ai 37.5° e il visitatore dovrà poi compilare il modulo di autodichiarazione COVID-19. Le commissioni sono comunque raggiungibili via e-mail utilizzando gli abituali recapiti rintracciabili sul sito http://piemonte.federvolley.it/.

All’indirizzo http://piemonte.federvolley.it/wp-content/uploads/2020/08/Organico-Campionati-Serie-C-D_20-21.pdf è anche possibile consultare l’organico di fatto dei campionati di Serie C e Serie D maschili e femminili.

PVO, il volley vive qui. Anche in tempi del Covid-19.

BILI. BRUNO

::: VAI AL MAGAZINE 371 :::

 

 

 

 

SHARE